Lo sloveno trascina i Mavericks al successo sui Lakers

Lo sloveno parte male, ma nel secondo tempo trascina i Mavericks al successo contro i Lakers. Vittoria facile per i Clippers sui Washington Wizards

Western Conference

LUKA DONCIC

Successo preziosissimo per i Dallas Mavericks sul campo dei Los Angeles Lakers (101-114). Allo Staples Center partono meglio i gialloviola, che impongono il loro ritmo ai texani (30-25). Nel secondo quarto la musica non cambia (32-34) e si va al riposo sul +3 per i losangelini, con Doncic che sembra fuori dalla partita

Sembra appunto, perché al rientro dagli spogliatoi è proprio il giovane sloveno a trascinare i Mavericks (35-17) segnando 16 punti in 12 minuti. Nel finale i Lakers provano una disperata rimonta, ma i texani reggono l’urto (21-20) e portano a casa il successo numero 13 in stagione

Luka Doncic si prende senza discussioni il premio MVP del match. L’ex Real Madrid mette a referto 27 punti e 10 assist. Non bastano ai Lakers i 27 punti e 10 rimbalzi di Anthony Davis e i 25 punti di Lebron James

Ma se i Lakers chiamano, i Clippers rispondono. Kawhi Leonard e compagni non faticano troppo ad avere la meglio sui Washington Wizards (150-125) e con la vittoria numero 15 si riavvicinano proprio ai gialloviola (distanti solo due lunghezze)

Dopo un primo quarto equilibrato (39-35), i padroni di casa dilagano nel secondo (43-22) con un Paul George che ne piazza 12, e vanno all’intervallo lungo sopra di 25 punti. Washington reagisce nel terzo periodo (41-34) complice i 14 punti di Rui Hachimura, ma nel quarto finale sono ancora i losangelini ad imporre la propria legge (34-27)

Kawhi Leonard è il migliore dei suoi. L’ex Spurs e Raptors realizza infatti 34 punti nel successo dei Clippers. Sopra quota 30 (31 punti) anche Paul George, mentre Montrezl Harrell va in doppia doppia (23 punti e 15 rimbalzi). 22 punti per Lou Williams. Hachimura (30 punti) supera per una volta Bradley Beal (fermo a quota 23), con Davis Bertans che a sorpresa ne piazza 20

Vincono ad ovest anche Memphis Grizzlies e Oklahoma City Thunder. La franchigia del Tennessee va a vincere a Minneapolis (107-115) con un Dillon Brooks da 26 punti, mentre OKC supera a New Orleans i Pelicans (104-107) grazie ai 23 punti e 11 rimbalzi del nostro Danilo Gallinari

Eastern Conference

PASCAL SIAKAM

I Toronto Raptors si confermano in gran forma, e all’Air Canada Centre battono nettamente gli Utah Jazz (130-110). Canadesi che schiacciano la franchigia dello stato dei Mormoni già nel primo tempo, quando i 26 punti in 19 minuti di Siakam permettono ai Raptors di chiudere due parziali da 37-20 e 40-17

Sotto di 40 punti all’intervallo, i Jazz accorciano le distanze nel terzo periodo (49-30) ma non serve a ribaltare il match. Pascal Siakam va sopra quota 30 (35 punti), ed è ormai in tutto e per tutto il trascinatore di Toronto dopo l’addio di Leonard. In doppia cifra vanno anche Anunoby, Gasol, Powell, Davis, Ibaka e Fred VanVleet (21 punti e 11 assist)

I Boston Celtics espugnano il Madison Square Garden battendo i New York Knicks (104-113). Match in equilibrio per tre quarti, con i padroni di casa che reggono il confronto con i ben più quotati avversari. Nel finale però, i Celtics accelerano (32-19) con Jaylen Brown che segna 11 punti nel periodo conclusivo

Proprio Brown (28 punti) e Jayson Tatum (30 punti) guidano Boston al successo. Doppia doppia per Kemba Walker (16 punti e 10 assist) così come Enes Kanter (11 punti e 11 rimbalzi). Knicks che si affidano a Julius Randle (26 punti), e che mandano Knox, R.J Barrett, Dennis Smith e Dotson in doppia cifra

Successi ad est anche per Detroit Pistons e Orlando Magic. La franchigia del Michigan manda ko i San Antonio Spurs (132-98), mentre Orlando supera di misura (100-96) i Golden State Warriors grazie ai 32 punti di Evan Fournier

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.