Tobia Di Monte

Non ce l’ha fatta Tobia Di Monte a vincere la sua partita più importante. Il giovane atleta napoletano, nato il 20 luglio del 1996, ha chiuso la sua esistenza terrena a soli 23 anni. Era in forza al Santa Lucia Basket di Roma e combatteva da molto tempo contro un sarcoma che in tenera età lo aveva già privato di una gamba.

Il basket in carrozzina perde uno dei suoi talenti. Nel 2017 a Toronto ha vinto i mondiali con la nazionale under 23, squadra in cui era stato convocato dopo solo un anno dal suo ingresso nel mondo del basket in carrozzina. Tobia Di Monte era un atleta, voleva essere un atleta già da piccolo quando era una promessa del Frosinone calcio. Ma la malattia che insorge poco dopo lo costringe a cambiare i piani. Il sarcoma gli porta via ben presto una gamba e la speranza di diventare un grande calciatore.

Incontra così la nuova disciplina della quale assorbe subito i segreti e le regole integrandosi in poco tempo con i compagni di squadra. Era il 2016. Non ha mai perso il suo coraggio e la speranza di poter guarire anche durante i festeggiamenti del suo ultimo compleanno quando rincuorava gli amici dicendo che stava bene e che ce l’avrebbe fatta.

Alex Schwazer, 35 anni e una speranza

Così purtroppo non è stato. A darne l’annuncio la FIPIC, Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina che sul sito ufficiale scrive:

Il comunicato della Federazione

“Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere. Ci ha lasciati nella notte Tobia Di Monte. Prima che un atleta delle nostre nazionali, un ragazzo che aveva conquistato i nostri cuori con garbo, con educazione, con entusiasmo. Ci siamo innamorati di Tobia nel corso dei Mondiali Under 23 di Toronto, nel 2017, quando scoprimmo una persona umile ma determinata, un talento in campo, un ragazzo d’oro fuori. Un amico per tutti noi. Oggi la Nazionale in ritiro a Lanciano lo ricorda, insieme a chi lo ha allenato nel club, a chi lo ha accolto in Nazionale e nella Federazione, a chi ha condiviso con lui lo spogliatoio e il campo”.

Agli USA i mondiali di calcio donne, adesso pari diritti

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.