― Advertisement ―

spot_img
HomeCalcio InternazionaleEuro 2024Albania vs Spagna - probabili formazioni

Albania vs Spagna – probabili formazioni

Una Spagna già confermata come vincitrice del Gruppo B di Euro 2024 affronta un’Albania ancora in corsa per la qualificazione agli ultimi 16 anni alla Merkur Spiel-Arena lunedì 24 giugno sera.

La Roja ha battuto i campioni in carica dell’Italia per 1-0 per assicurarsi un posto di diritto nei gironi a eliminazione diretta, mentre la squadra di Sylvinho è attualmente terza grazie alla drammatica rimonta nel pareggio per 2-2 con la Croazia. Il calcio di inziio di Albania vs Spagna è previsto alle 21

Anteprima della partita Albania vs Spagna a che punto sono le due squadre

Albania

Da cattivo da una parte a eroe dall’altra, il centrocampista dell’Albania Klaus Gjasula ha apparentemente condannato la sua nazione alla più dolorosa delle sconfitte contro la Croazia, segnando uno sfortunato autogol dopo i precedenti di Qazim Laci e Andrej Kramaric.

La deviazione di Gjasula nella propria rete è arrivata appena quattro minuti dopo il suo ingresso dalla panchina, ma al Volksparkstadion ci sarebbe stato un colpo di scena al 95° minuto, dove il 34enne ha rimediato al suo precedente errore con il più straordinario dei pareggi all’ultimo respiro.

Se Gjasula non avesse rimediato alla sua indiscrezione all’ultimo respiro, l’Albania avrebbe fatto le valigie e si sarebbe preparata a lasciare l’albergo in anticipo, ma la squadra di Sylvinho, terza in classifica, ha ancora la possibilità di partecipare per la prima volta a un torneo ad eliminazione diretta.

Attualmente in posizione di medaglia di bronzo – sopra la Croazia per differenza reti – l’Albania arriverà seconda se riuscirà a battere gli spagnoli e la Croazia batterà l’Italia con non più di due gol di scarto, e anche la qualificazione agli ultimi 16 come una delle quattro migliori terze classificate non è al di là del possibile.

Naturalmente, questi scenari dipendono in primo luogo dal fatto che i rossoneri riescano a fare ciò che né la Croazia né l’Italia sono state in grado di fare finora in questo torneo – togliere un punto o addirittura segnare contro la Spagna – ma la squadra di Luis de la Fuente potrebbe essere perdonata per aver abbassato leggermente la guardia.

Spagna

A cinque giorni di distanza dal clamoroso successo per 3-0 sulla Croazia – che ha segnato un’ottima partenza – gli autogol sono stati all’ordine del giorno anche nel colossale scontro della Spagna con l’Italia, un incontro tra le due squadre che hanno vinto tre delle ultime quattro edizioni dei Campionati Europei.

Il 20 giugno, tuttavia, la Roja ha tenuto testa ai detentori per tutta la serata e ha meritatamente vinto grazie a Riccardo Calafiori che ha trasformato il pallone nella propria rete al 55′, un contributo che ha garantito alla Spagna il passaggio al turno successivo come vincitrice del girone.

Con sei punti conquistati, quattro gol segnati e zero subiti, la Spagna ha più che sottolineato il suo status di seria pretendente alla gloria continentale – anche se è passata un po’ inosservata prima dell’inizio del torneo – avendo finora messo in ridicolo il cosiddetto gruppo della morte.

Inoltre, vincendo il Gruppo B, la squadra di De la Fuente dovrà affrontare solo una delle migliori terze classificate dei Gruppi A, D, E o F negli ottavi di finale, anche se questa sfida potrebbe precedere un quarto di finale da urlo con la Germania, padrona di casa, il 5 luglio.

Per il momento, però, l’obiettivo della Roja è estendere la sua applaudita sequenza di vittorie a cinque partite in tutte le competizioni e completare il Gruppo B con una percentuale di successo del 100%, che per coincidenza ha una percentuale di successo del 100% contro l’Albania, vincendo tutti gli otto precedenti internazionali maschili.

Notizie dalle squadre

Sebbene l’Albania abbia non meno di cinque giocatori a rischio di sospensione – Armando Broja, Gjasula, Elseid Hysaj, Arber Hoxha e Mirlind Daku salterebbero ogni possibile spareggio per gli ottavi di finale – Sylvinho non dovrebbe tenerne conto quando sceglierà la sua squadra lunedì.

Non ci sono problemi di infortuni o di forma fisica da segnalare dal campo dei rossoneri – musica per le orecchie dei loro sostenitori – e il contributo cruciale di Gjasula contro la Croazia potrebbe aver dato a Sylvinho qualche spunto di riflessione a centrocampo.

Tuttavia, l’ex difensore di Arsenal, Manchester City e Barcellona probabilmente manterrà tutti gli 11 titolari della sfida con i vicecampioni del mondo del 2018, il che significa un’altra partenza da titolare per Rey Manaj rispetto a Broja del Chelsea, che ha vissuto un periodo di prestito travagliato al Fulham anche nella scorsa stagione.

D’altra parte, il capo della Spagna De la Fuente ha confermato che sono previsti dei cambiamenti per la partita di lunedì con il primo posto assicurato, uno dei quali sarà imposto, dato che l’attaccante di centrocampo Rodri dovrà scontare una sospensione per aver preso due cartellini gialli.

Anche due giocatori che potevano contare su una partenza da una parte o dall’altra del campo – il difensore centrale Nacho e l’ala Ayoze Perez – sono incerti a causa di problemi muscolari e al bicipite femorale rispettivamente, e il capo della Roja non ha certo bisogno di correre rischi inutili a Dusseldorf.

Martin Zubimendi, giocatore dell’Arsenal e del Barcellona, è sicuramente il primo a prendere il posto di Rodri, mentre Mikel Oyarzabal, Mikel Merino, Ferran Torres, il trentottenne Jesus Navas, Alejandro Grimaldo, e potenzialmente anche David Raya potrebbero essere in lizza per la promozione nell’undici titolare.

Probabili formazioni Albania vs Spagna

Possibile formazione iniziale dell’Albania:
Strakosha; Hysaj, Ajeti, Djimsiti, Mitaj; Asllani, Ramadani; Asani, Laci, Bajrami; Manaj

Spagna possibile formazione iniziale:
Raya; Navas, Vivian, Laporte, Grimaldo; Merino, Zubimendi, Baena; Torres, Joselu, Oyarzabal