Sulla saga cinematografica di “Rocky”, Rocky e Apollo Creed inizialmente sono “nemici” poi con il passare del tempo e degli incontri diventano migliori amici. Per il pugile Muhammad Ali e Joe Frazier fu invece il contrario. All’inizio i due legarono ma poi alcuni avvenimenti li portano a schierarsi l’uno contro l’altro. Cosa successe tra i due?


Pugilato, grande torneo a Milano trasmesso in diretta da DAZN


Ali e Frazier, qual è la storia dei due pugili?

Muhammad Ali e Joe Frazier si sono conosciuti nel 1970 quando il primo stava scrivendo la propria biografia e tra i personaggi citati c’era Frazier. Il secondo, campione mondiale dei pesi massimi, in carica, era molto stimato da Ali che lo vedeva quasi come un idolo. Un giorno a New York, Frazier offrì un passaggio ad Ali che accettò. La simpatia fra i due fu evidente sin dall’inizio: anche Joe considerava Muhammed come un modello da seguire. Alla fine della corsa i due pugili scesero dall’auto e una folla di ammiratori di Ali andò a salutarlo lasciando in disparte Frazier. Ali cominciò a scherzare e a “prendendosi gioco” dell’amico.

Il pugile nella propria biografia scrisse: “Frazier se ne stava ai margini della folla, con il cappello da cowboy sulle ventitré. Ma quando i nostri occhi s’incontrarono, rabbrividii. Il suo sguardo era quello di un pistolero venuto in città per misurarsi con il più svelto a sparare. Non c’era né invidia né gelosia, solo una fredda, metodica valutazione, perché sapeva di dovermi battere sul ring prima che il mondo riconoscesse in lui il vero campione. Annuì lentamente e risalì in auto. Le possibilità che avevamo di diventare compagni, di essere intimi amici, erano scomparse“.

Due personalità a confronto

Da quel momento in poi le cose cambiarono. Ma non era solo un discorso strettamente sportivo, la “competizione” fra i due andava oltre. I due pugili oltre ad essere due personalità forti ma alquanto diverse, divergevano anche nel modo di pensare. Soprattutto per quanto riguardava la politica e i vari schieramenti. Muhammad Ali si sentiva più afro che americano e aveva rinunciato a partire per la Guerra in Vietnam a costo di difendere le proprie idee. Per questa decisione la sua carriera sportiva ne risentì molto. Frazier invece era un atleta di colore che però amava il proprio Paese e per questo era sostenuto anche da molti bianchi.

All’epoca la distinzione razziale era molto sentita. Per tutte queste ragioni la loro amicizia si deteriorò fino a diventare una vera e propria antipatia e gara a chi fosse il migliore. Gli incontri che i due pugili disputarono furono tre. Joe Frazier stese il suo ex amico solamente in un incontro: l’8 marzo 1971. Muhammad Ali trionfò invece per ben due volte: il 28 gennaio 1974 e l’1 ottobre 1975. Comunque sia entrambi sono entrati nella storia del pugilato e in generale in quella dello sport.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20