La federcalcio olandese, nei giorni scorsi, ha contattato Massimiliano Allegri. Dopo l’addio di Ronald Koeman, ora allenatore del Barcellona FC, il ruolo di CT della nazionale è rimasto vacante e la federcalcio aveva valutato il profilo dell’allenatore livornese.

La risposta di Allegri e il futuro

L’ex allenatore di Milan e Juventus ha declinato l’offerta. In questo momento non è interessato ad allenare una selezione nazionale e comunque darebbe precedenza all’Italia nel caso gli venisse offerta la panchina per un ipotetico post-Mancini.

Il rifiuto di Allegri mette ancora una volta il tecnico al centro dell’attenzione. Ci si domanda sempre di più quale potrà essere il suo futuro dopo il quinquennio ricco di vittorie sulla panchina della Juventus. Il livornese infatti, durante la sua permanenza a Torino, ha vinto ben undici titoli nazionali: cinque scudetti, quattro volte campione della Coppa Italia, record condiviso con Sven-Göran Eriksson e Roberto Mancini, due Supercoppe contro Lazio e Milan e due finali di Champions League.

Attualmente tutte le panchine “big” della Serie A sono occupate, specie quella dell’Inter. Il tecnico infatti era stato contattato dalla dirigenza nerazzurra per un eventuale addio di Antonio Conte dopo una sola stagione a Milano. L’allarme però è rientrato e il tecnico salentino è ancora all’Inter. Le altre panchine delle grandi d’Europa sono tutte occupate, ma resta comunque viva l’ipotesi Paris Saint-Germain Football Club.

All’interno del club francese infatti, oltre al mini focolaio di Covid, ci sono delle frizioni tra il tecnico tedesco Thomas Tuchel e Leonardo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20