Alpine Alonso

L’avventura in Alpine di Alonso non è iniziata nel migliore dei modi. Prima un ritiro in Bahrain e poi un decimo posto ottenuto a seguito di una penalità di Raikonnen ad Imola. Il pilota spagnolo però è consapevole che le prestazioni arriveranno dopo un naturale periodo di adattamento.

F1: i “nuovi” piloti non hanno ancora trovato il feeling con le vetture

Alpine: Alonso farà meglio nel prossimo gp?

Il suo ritorno in Formula Uno non è stato certamente all’altezza della aspettative. Dopo tre stagioni di assenza, il Principe delle Asturie, ha deciso di mettersi nuovamente in gioco con la scuderia Alpine. Anche la vettura però, decisamente peggiorata rispetto alla passata stagione, non ha aiutato il pilota. La prima monoposto targata Alpine F1 Team per ora non sta dando i risultati sperati. Nell’ultimo gran premio di F1, entrambe le vetture sono riuscite a portare a casa punti importanti sebbene l’obiettivo stagionale sia la lotta per il 3° posto nei costruttori.

L’arrivo di Alonso, ha comunque portato un avversario in più da non sottovalutare. Alonso è un due volte campione del mondo e probabilmente ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato nella sua lunga carriera. Le capacità dello spagnolo sono indiscutibili ma l’assenza sta avendo i suoi effetti. Tuttavia, il pilota è consapevole del naturale periodo di adattamento e non è apparso preoccupato per i risultati dei suoi primi due gran premi. Ad Imola, ha avuto l’occasione di provare la monoposto in differenti condizioni di pista e metereologiche, aumentando il feeling con la vettura: “Dal primo giro alla fine, abbiamo cambiato così tante volte le condizioni e il livello di grip durante la gara: abbiamo avuto una bandiera rossa, una partenza da fermo, una partenza rotolante. C’erano molte cose da allenare e molte cose da affrontare che normalmente richiedono 4-5 gare e le abbiamo compresse in una sola gara“.

Lo spagnolo punta ora a riscattarsi nel gran premio del Portogallo dove sarà necessario continuare a collezionare punti. Dovrà anche battere il suo compagno di squadra Ocon. Il francese era nettamente più veloce di Alonso ad Imola e lo spagnolo non avrà sicuramente gradito l’ordine di scuderia: “Ocon è più veloce di te, fallo passare“. Il primo obiettivo di Alonso sarà dunque quello di annichilire il suo compagno di scuderia: “Non ero al livello giusto questo fine settimana, ma lo sarò a Portimao“.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20