Alvaro Morata è stato squalificato per due giornate dal Giudice Sportivo dopo aver rimediato il cartellino rosso subito dopo la fine del match contro il Benevento.

L’ attaccante della Juventus ha infatti protestato con veemenza nei confronti del direttore di gara, reo, a suo giudizio, di non aver concesso un calcio di rigore per un presunto fallo proprio ai suoi danni.

Cosa ha detto Morata all’arbitro?

Il Giudice Sportivo, Mastroandrea, lo ha squalificato per due giornate con la seguente motivazione: “Squalifica per due giornate effettive ad Alvaro Morata (Juventus) per avere, al termine della gara, sul terreno di giuoco, rivolto al Direttore di gara, un’espressione irriguardosa, indirizzata al medesimo”.

In attesa di capire se il club bianconero presenterà ricorso, l’attaccante spagnolo salterà le prossime due gare di campionato, sabato 5 dicembre contro il Torino, e domenica 13 dicembre contro il Genoa a Marassi, per rientrare nel turno infrasettimanale allo Stadium contro l’Atalanta.

Un’ assenza pesante per Pirlo, che dovrà fare a meno del miglior marcatore della rosa dopo Cristiano Ronaldo. L’ex Real Madrid ha infatti siglato 8 reti tra Campionato e Champions League.

Sarà dunque in campo domani contro la Dinamo Kiev in coppia con Cr7, per poi lasciare il posto a Paulo Dybala per almeno due settimane.

Morata, la Juventus valuta il riscatto immediato?

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20