-André Silva

-André Silva, dopo il ribaltone sportivo che ha coinvolto l’Eintracht Francoforte, sarebbe pronto a lasciare il club tedesco in estate. Quella squadra che ha visto la rinascita dell’attaccante portoghese, che vanta già delle pretendenti.

-André Silva lascia l’Eintracht?

In estate André Silva potrebbe dire addio all’Eintracht. Nel frattempo sono già stati annunciati gli addii del mister Adi Hutter e del DS Fredi Bobic. La sua valutazione è risalita fino a oltre 40 milioni di euro. Merito di un’ottima stagione condita da 24 gol e 9 assist in 28 partite disputate. Il giocatore potrebbe però lasciare l’Eintracht a meno considerata la sua clausola rescissoria di 30 milioni. Al momento su di lui ci sono già l’Atletico Madrid, il Barcellona e il Manchester United.

L’esperienza al Milan

André Silva ha vestito la maglia rossonera a a cavallo della stagione 2017-2018 e nella prima metà della stagione 2019-2020, con sole 25 presenze totali e appena 2 reti messe a segno. Nel mezzo c’è stato il prestito al Siviglia, dove ha collezionato 27 presenze e 9 gol. Recentemente l’attaccante portoghese ha parlato della sua esperienza al Milan usando queste parole:

“Penso di poter dire che ho fatto il passo giusto. A parte il fatto che ho dovuto cambiare di nuovo tutto: la squadra, lo staff, la lingua, l’ambiente, tutto. Un’esperienza che mi ha messo ancora una volta in una posizione difficile, ma allo stesso tempo mi ha fatto crescere, anche più di prima. Quando sei giovane e solo in un nuovo mondo, senza qualcuno che ti aiuti o ti dia le giuste informazioni, non è facile. Ognuno fa il proprio percorso. Sono cambiato di volta in volta, ho trovato numerosi ostacoli, ma attualmente mi sento più tranquillo ed è per questo che posso dimostrare di che pasta sono fatto veramente”.

-André Silva all’Eintracht

Silva ha avuto problemi di ambientamento anche nei primi mesi all’Eintracht, mesi segnati anche da un infortunio. Dopo il lockdown il suo rendimento è man mano cresciuto e per tutta la stagione si è mantenuto a ottimi livelli. Basti pensare che nel campionato in corso sta lottando con Haaland per il secondo posto nella classifica marcatori. In testa c’è l’orma irraggiungibile Lewandowski. Ora Silva sta segnando molto, gioca più vicino alla porta e va più spesso al tiro. A differenza del Milan, che chiedeva al portoghese di partecipare maggiormente alla manovra e di toccare più palloni a centrocampo e sulla trequarti, il club tedesco mira più a finalizzare l’azione.


Borussia Monchengladbach-Eintracht Francoforte: probabili formazioni e tv


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20