fbpx
Ottobre19 , 2021

Andrea Dovizioso come Alain Prost: nel 2021 non corre

Related

Porto-Milan 1-0: rossoneri (quasi) fuori dalla competizione

Porto-Milan 1-0, questo il risultato dopo i novanta minuti...

L’Inter conquista la sua prima vittoria in Champions, battuto lo Sheriff 3-1

L'Inter conquista la sua prima vittoria in Champions League...

FC Cincinnati-Chicago Fire: pronostico e possibili formazioni

Due squadre ufficialmente eliminate dai playoff della MLS Eastern...

Atlanta United-New York City FC: pronostico e possibili formazioni

Alla ricerca della quinta vittoria casalinga consecutiva, l'Atlanta United...

Ligue 1 10 giornata: tutto quello che è successo

Nel fine settimana appena trascorso del 17 Ottobre 2021...

Share

Andrea Dovizioso ha deciso cosa farà nel 2021. O meglio, ha deciso cosa non farà, e cioè correre o provare una MotoGP. Dopo settimane di pensieri e trattative più o meno nascoste, “The Undanuted” ha preferito prendersi un anno sabbatico. Il prossimo anno non lo vedremo in azione su una MotoGP, né da pilota né da collaudatore. La notizia non è ancora ufficiale, ma è confermata da diverse testate. L’annuncio è previsto per i prossimi giorni.

Il suo sguardo si proietta verso il 2022, dove spera di trovare un buon contratto da pilota ufficiale.

Che farà Andrea Dovizioso nel 2021?

La storia la conosciamo tutti. All’inizio di questa straba stagione, Dovizioso rompe con la Ducati, stufo del continuo tira e molla che la casa bolognese faceva sul suo contratto. Inizia così a guardarsi attorno, per cercare una buona alternativa.

Riceve un’offerta da parte di KTM, ma Andrea la rifiuta non ritenendo il progetto interessante. Pentendosene amaramente, dopo che la RC16 ha dimostrato in più occasioni di poter vincere. Intanto, se la godrà Danilo Petrucci.

Dovi suscita l’interesse di Aprilia, che ancora non sa se potrà avere a disposizione Andrea Iannone. Ma il numero 04 non prende nemmeno in considerazione la casa veneta: troppo acerba la RS-GP, troppo lungo il tempo per farla crescere.

A questo punto, non rimane che un posto da collaudatore. Pochi giorni fa Dovi ha ammesso di aver trattato con Honda, ma con l’Ala Dorata non se n’è fatto nulla. Voci di corridoio parlano di un’opinione negativa da parte di Marc Marquez.

La seconda porta è quella di Yamaha, che ha già deciso di scaricare Jorge Lorenzo. Ma la prospettiva di fare pochi test all’anno, ma soprattutto di dividere il box con Valentino Rossi (persona che Andrea non ha mai amato) lo ha spinto a rinunciare ad un passo dalla firma.

E quindi, ecco che per il 2021, Andrea Dovizioso rinuncia alla MotoGP. Il prossimo anno si dedicherà alla sua grande passione, il motocross, per divertirsi e mantenere l’allenamento per un 2022 al top. E guadagnare tempo per le trattative di mercato, guadagnando più chance di ottenere una sella ufficiale.

Insomma, si ripete la storia di Alain Prost, che dopo un 1991 da dimenticare con la Ferrari (con tanto di licenziamento), si mise in “aspettativa”, passando le giornate ad allenarsi ed a trattare. Una tattica che lo ricompensò con un lucroso contratto con la Williams, con la quale conquistò il suo quarto mondiale di F1. Correva l’anno 1993.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20