fbpx
Dicembre1 , 2021

Andrea Dovizioso si racconta al Festival dello Sport

Related

NFL, Week 13 – La preview di Cowboys – Saints

La tredicesima settimana di Regular season 2021 si apre...

Everton vs Liverpool: pronostico e possibili formazioni

Due rivali del Merseyside in forme molto diverse rinnovano...

-Torino: Belotti ko, idea Pellegri?

Il grave infortunio di cui è stato vittima Andrea...

Wolverhampton Wanderers vs Burnley: pronostico e formazioni

Il Wolverhampton Wanderers ospiterà domani mercoledì 1 dicembre il...

Share

In questi giorni, dal 7 al 10 ottobre, a Trento si tiene il Festival dello Sport, un evento pensato proprio per gli appassionati dello sport. Presenti tra gli ospiti anche alcuni protagonisti del mondo del motorsport tra cui anche Andrea Dovizioso che si racconta ai fan presenti in sala.


Joan Mir: “Penalità assurda, così impossibile sorpassare”


Andrea Dovizioso si racconta: quali le sue parole?

Andrea Dovizioso è intervenuto al Festival dello Sport a Trento, dove ha raccontato alcuni momenti della sua carriera. Il pilota ricorda con piacere la rivalità con il campione Valentino Rossi: “Fa strano, perché è sempre stato un avversario di marca oltre che come pilota, fa piacereValentino è iper carismatico, ha portato tante situazioni nuove, tutti si sono adeguati alle cose che ha portato. Indipendentemente dai risultati. Gli ultimi anni non sono stati ottimi, la gente del paddock può pensarla in modi diversi. Ma quello che ha fatto e che lascia è tanta roba“. Inoltre Dovizioso parla anche della sua esperienza con la Ducati: “Sono sempre riuscito ad essere più o meno nei primi quattro in qualsiasi categoria. Con Ducati tre stagioni strepitose con Ducati… manca u po’ la ciliegina sulla torta. I tre secondi posti li ho vissuti quasi come una vittoria, non li ho vissuti male. Ma la mancanza del titolo è più importante per l’opinione pubblica che per me. Non sono stati anni di grosse delusioni“.

“Con Marquez non c’è una situazione chiara”

Andrea Dovizioso ricorda anche le battaglie in pista con Marc Marquez e dice: “Non lo so e non lo sa neppure lui. Ancora non c’è una situazione chiara. Di base ho un buon rapporto con tutti, poi con alcuni non è stato proprio possibile. Con Marc c’è anche un po’ di fortuna, abbiamo lottato per tanti anni ed è sempre andata bene. Il mio metodo di combattere non ha creato uno scontro“. Per concludere, il pilota afferma che dal futuro si aspetta grandi cose e che cercherà di migliorare il proprio stile di guida per tornare ad essere competitivo con Yamaha.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20