L’ atteso derby di Londra, valido per la 15esima giornata Premier League, Arsenal-Chelsea, ha visto il trionfo dei gunners che tornano finalmente a sorridere dopo sette partite senza vittorie. Pesante battuta d’arresto, invece, per i Blues, che falliscono l’aggancio al Leicester al secondo posto in classifica. Apre le marcature Lacazette su rigore, poi ci pensa Xhaka con una doppietta a chiudere i conti. Di Abraham il goal della bandiera per gli ospiti.

Arsenal-Chelsea: la cronaca

Gunners in campo con il 3-4-3, con Neni e Xhaka in mezzo al campo, e Smith Rove-Lacazette e Martinelli come tridente offensivo. In difesa, a guardia di Leno, ci sono Holding, Mary e Tierney.

I Bleus rispondono con il 4-3-3: Mendy a protezione dei pali, linea difensiva composta da James, Zouma, Silva e Chiwell. A centrocampo, Kante’, Kovacic e Mount. In attacco, Pulisic, Abraham e Werner.

Primo tempo

Il primo brivido del match lo regala, al 12′, Mount con una punizione dal limite che termina fuori di pochissimo. Ancora i Blues pericolosi con Abraham, anticipato in corner al momento di concludere. Poco dopo, sull’altro versante, è Smith Rove a fallire una grossa opportunità non arrivando di pochissimo ad impattare la sfera a pochi passi da Mendy. Al 32, Tierney viene atterrato in area di rigore da James. Per l’arbitro è penealty che Lacazette trasforma spiazzando Mendy. Reazion immediata del Chelsea con Werner che si allarga sulla sinistra e tenta un cross che termina sul fondo. Ma, poco prima della fine della prima frazione, l’Arsenal raddoppia con una magia su punizione di Xhaka.

Secondo tempo

All’ingresso in campo il Chelsea si presenta con due novità: Jorginho per Kovacic e Hudson-Odoi per Werner. I cambi sembrano rianimare la squadra, ma i padroni casa infieriscono per la terza volta con la doppietta di Xhaka che s’inventa un pallonetto che lascia impietrito Mendy. Poco dopo, l’estremo difensore del Chelsea evita il poker bloccando una conclusione ravvicinata di Martinelli. Entra anche Giroud, e gli uomini di Lampard hanno una reazione d’orgoglio andando molto vicino a riaprire il match, siglando il goal della bandiera con Abraham e fallendo un calcio di rigore. Vince nettamente l’Arsenal che ritrova il sorriso proprio nel match più sentito dell’anno.

Il Tabellino

ARSENAL(3-4-3): Leno, Holding, Mary, Tierney, Bellerin, Elney, Xhaka, Saka, Smith Rove, Lacazette, Martinelli. All. Arteta

CHELSEA(4-3-3): Mendy, James, Zouma, Silva, Chiwell, Kante’, Kovacevic, Mount, Pulisic, Abraham, Werner. All. Lampard

Marcatore: 32’pt, rig. Lacazette(A), 44’pt, 55’st, Xhaka(A), 86’st, Abraham(C)

Aston Villa nel Boxing Day si fa un regalo

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20