L’inizio di stagione dell’Arsenal Fc è stato disastroso. La panchina di Arteta traballa pericolosamente e l’ombra di Allegri si ingigantisce in quel di Londra.

Arteta in discussione, ma quali sono i motivi?

I dati e le statistiche parlano chiaro. L’avvio dell’Arsenal è da incubo, tanto da essere la peggior partenza della squadra in Premier League. Diciassette gare giocate, quattro vittorie, tre pareggi e sette sconfitte. Il risultato è chiaro: quindicesimo posto in classifica con appena quattordici punti fatti. Un vantaggio di soli cinque punti dalla zona rossa della classifica. Un avvio del genere non succedeva dalla stagione 2014/15, quando la squadra era ottava e aveva racimolato diciassette punti. Il gioco latita e i giocatori sembrano spenti. Solo undici le rete segnate dai Gunners in questa parte di stagione, con Aubameyang e Lacazette che hanno segnato appena tre gol a testa. L’altro marcatore più prolifico al momento è un difensore: Gabriel Dos Santos, con due timbri. Aggiungiamoci poi la difesa: sedici reti subite, la media di un gol subito a partita. La situazione non è rosea.

L’Arsenal Fc pensa ad Allegri

Per questi svariati motivi la panchina di Arteta è in bilico. La dirigenza dei Gunners quindi è pronta ad abbracciare Allegri, nel caso in cui la squadra non riesca a riscattarsi nelle prossime gare, anche se il calendario non è tra i più semplici. L’Arsenal infatti affronterà Everton e Chelsea. In mezzo ci sarà poi l’impegno in coppa di lega, con il Manchester City. Il tecnico italiano comunque è sempre stato un profilo gradito all’Arsenal e già nel post Wenger si era pensato a metterlo sotto contratto. Massimiliano Allegri al momento è senza panchina e non allena ormai dal maggio 2019, quando terminò il suo lavoro sulla panchina della Juventus. Ma Allegri non ha mai negato il suo interesse per la Premier League. Matrimonio in vista?

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20