― Advertisement ―

spot_img

Heidenheim vs RB Leipzig – probabili formazioni

L'RB Leipzig cercherà di aumentare le proprie speranze di arrivare tra le prime quattro della Bundesliga quando si recherà alla Voith-Arena per affrontare l'Heidenheim...
HomeCalcio InternazionaleChampions LeagueArsenal vs Porto - probabili formazioni

Arsenal vs Porto – probabili formazioni

A rischio di un’ennesima uscita prematura dalla Champions League, l’Arsenal cerca di ribaltare l’1-0 con cui il Porto si presenta all’Emirates per il secondo turno degli ottavi di finale martedì 12 marzo sera.

Gli uomini di Mikel Arteta erano sul punto di portare alla base un pareggio di tutto rispetto, ma sono stati sconfitti da uno straordinario gol di Galeno all’ultimo minuto. Il calcio di inizio di Arsenal vs Porto è previsto alle 21

Anteprima della partita Arsenal vs Porto a che punto sono le due squadre

Arsenal

Sembrava che non ci fosse modo di fermare la furia dei gol dell’Arsenal, dopo che i Gunners hanno colpito il West Ham United per sei volte e ne hanno rifilate cinque al Burnley senza risposta prima dell’andata degli ottavi di finale con il Porto, la cui ultima partita del girone di Champions League li aveva visti rifilare cinque gol al Barcellona.

Tuttavia, mentre la squadra di Arteta ha fatto il gioco del Porto con la concessione di falli inutili – anche se molti morbidi – e con un’ingenuità proprio all’ultimo respiro, gli uomini di Sergio Conceicao hanno capitalizzato in circostanze incredibili, con il curling a lunga gittata di Galeno che si è infilato nell’angolo in basso.

Un Arsenal insolitamente privo di idee è uscito dall’Estadio do Dragao senza riuscire a fare un solo tiro in porta – non accadeva dal 2011 in Champions League – ma Arteta ha ottenuto la risposta che cercava dalle sue truppe, che domenica si sono svegliate in vetta alla classifica di Premier League.

Tre vittorie consecutive contro Newcastle United, Sheffield United e Brentford – quest’ultima grazie a un colpo di testa di Kai Havertz all’86° minuto – hanno permesso all’Arsenal di riprendersi il primato per la prima volta da dicembre, e il pareggio per 1-1 del Liverpool con il Manchester City significa che i Gunners guardano ancora dall’alto le altre 19 squadre a 10 partite dalla fine.

Tra una partita e l’altra, Arteta cerca la formula vincente per evitare che l’Arsenal esca per l’ottava volta dalla Champions League agli ottavi di finale. Lo spagnolo ha visto la sua squadra vincere tutte e tre le partite del girone con 12 gol segnati e zero subiti in autunno.

Porto

Solo una volta negli ultimi 10 tentativi l’Arsenal è riuscito ad avanzare in Champions League dopo aver perso l’andata, anche se quel trionfo è arrivato proprio contro il Porto nella campagna 2009-10, che rimane l’occasione più recente in cui i Gunners hanno raggiunto i quarti di finale della massima competizione europea.

Per evitare che la storia si ripeta sul terreno di Londra, i portoghesi arrivano nella capitale inglese forti di una serie di risultati interni che danno morale, tra cui l’incredibile 5-0 rifilato al Benfica, campione in carica della Primeira Liga, il 3 marzo scorso.

Il gruppo di Conceicao ha dato seguito a quel massacro dei detentori con un normale successo per 3-0 in trasferta a Portimonense venerdì sera, dove Galeno è andato a segno ancora una volta dopo la doppietta contro il Benfica, anche se il titolo è ancora fuori dalle mani del Porto, che si trova a quattro punti dalla capolista Sporting Lisbona dopo aver giocato altre due partite.

Non accadeva dalla stagione 2012-13, contro il Malaga, che i Dragoni venissero eliminati da uno spareggio per gli ottavi di finale di Champions League dopo aver prevalso all’andata, ma la storia deve essere scritta se si vuole evitare che questo scenario indesiderato si ripeta; il Porto non è riuscito a vincere tutte le sue precedenti 22 partite in Inghilterra e l’unico successo contro una squadra di Premier League non in casa è arrivato contro il Chelsea a Siviglia nel 2021.

Inoltre, in ognuna delle tre precedenti visite del Porto all’Emirates Stadium i portoghesi sono stati sconfitti senza segnare alcun gol: dopo aver trionfato per 2-1 nell’andata degli ottavi di finale del 2009-10, i visitatori hanno subito il 5-0 dell’Arsenal nel match di ritorno, dove il mercuriale Nicklas Bendtner ha realizzato una tripletta.

Notizie dalle squadre

Nella sconfitta dell’Arsenal contro lo Sheffield United, Gabriel Martinelli si è procurato un brutto taglio al piede e, dopo essere stato visto all’Emirates con le stampelle nel fine settimana, le possibilità del brasiliano di recuperare in tempo per martedì sono apparentemente diminuite.

Anche Takehiro Tomiyasu (botta) resta in forte dubbio, mentre a Jurrien Timber mancano ancora diverse settimane per rientrare dall’infortunio al legamento crociato, ma i Gunners sono stati favoriti dal rientro di Oleksandr Zinchenko dopo il problema al polpaccio patito contro il Brentford.

David Raya ha assistito impotente alla sfida con il suo club di origine, ma ora può reclamare il suo posto in porta da Aaron Ramsdale, colpevole di un errore nel primo tempo per il pareggio del Brentford, ma che si è riscattato con un paio di belle parate nel secondo tempo.

Per quanto riguarda la disponibilità del Porto, il terzino sinistro Wendell si è ripreso dalla botta che lo ha costretto alla sostituzione verso la fine dell’andata, ma i difensori Zaidu Sanusi e Ivan Marcano sono entrambi sulla lunga strada del recupero dai problemi al crociato anteriore.

Anche Gabriel Veron è alle prese con un problema all’Achille, ma i tifosi del Porto possono gioire per una buona notizia sul fronte degli infortuni: l’attaccante Mehdi Taremi dovrebbe essere a disposizione dopo aver saltato l’andata per un problema alla coscia.

Il centravanti Evanilson, autore di ventuno gol, non è però arruolabile, quindi Francisco Conceicao potrebbe essere sacrificato per il ritorno di Taremi, mentre la difesa del Porto sarà ancora una volta presidiata dal veterano Pepe, ancora in forma a 41 anni.

Probabili formazioni Arsenal vs Porto

Possibile formazione iniziale dell’Arsenal:
Raya; White, Saliba, Gabriel, Zinchenko; Odegaard, Jorginho, Rice; Saka, Havertz, Jesus

Porto possibile formazione di partenza:
Costa; Mario, Pepe, Otavio, Wendell; Varela, Gonzalez; Conceicao, Pepe, Galeno; Evanilson