aston martin formula 1 F1 sound

Aston Martin rientra ufficialmente in Formula 1 come costruttore. Per segnare la nuova era, quella in cui si lancia la sfida a Mercedes e Ferrari, la casa inglese ha lanciato sui profili social dedicati il nuovo logo con cui si presenterà in pista. Sebastian Vettel sarà il pilota di punta della formazione nata dalle ceneri della Racing Point, con motori Mercedes e Lance Stroll come secondo conduttore. La livrea sarà presentata a febbraio.

Il marchio britannico ha avuto un grande successo nelle corse automobilistiche negli ultimi anni, evidenziato da numerose vittorie di classe alla 24 Ore di Le Mans“, dichiara Aston Martin in un comunicato stampa. “Ora è giunto il momento per Aston Martin di impegnarsi nella più famosa di tutte le arene degli sport automobilistici: la Formula 1. Aston Martin è consapevole il potere della Formula 1 quando si tratta di notorietà del marchio. Molto lavoro è già stato fatto tramite la sponsorizzazione della Red Bull Racing da parte della società, ma ora Aston Martin lo porterà a nuovi livelli, entrando a far parte dell’élite della F1 come produttore“.

Aston Martin in Formula 1, dove vuole arrivare?

L’Aston Martin è rientrata in F1 come costruttore grazie a Lawrence Stroll, il magnate canadese che possiede sia la casa britannica che la Racing Point. Non è la prima volta che il brand affronta la massima formula come telaista: nel 1959 e nel 1960 la DBR4 aveva tentato la sorte nel campionato, con al volante il leggendario Carroll Shelby. Ora ci riprova, ma le ambizioni questa volta sono più alte.

L’ingaggio di un campione del mondo del calibro di Sebastian Vettel, e la collaborazione con la Mercedes, sono due ingredienti per pensare ad una stagione al top. Già in versione Racing Point la squadra aveva mostrato un buon passo, grazie anche ai servigi del neo acquisto Red Bull Sergio Perez. Il messicano ha portato la prima vittoria al team, può Seb ripetere il miracolo?

A proposito di Red Bull, Aston Martin ha supportato la scuderia anglo austriaca in veste di sponsor, non mancando qualche collaborazione tecnica (la hypercar Valkyrie è progettata da Adrian Newey). Con l’approdo della marca come costruttore l’accordo di sponsorizzazione giunge al termine. Da alleata, la Red Bull Racing si tramuta in avversaria.

Aston Martin nel 2021 punterà tutto sulla F1. Per farlo investirà ingenti somme, sacrificando alcuni gioielli di famiglia. Il programma ufficiale nella classe GTE Pro è saltato, dopo sette titoli in nove partecipazioni al mondiale Endurance. La casa continuerà a produrre le Vantage in versione GTE, GT3 e GT4, ma fornirà un supporto ai team clienti senza un impegno diretto. La priorità adesso è vincere nella massima formula.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20