fbpx
Settembre18 , 2021

Un eroico Genoa imbriglia l’Atalanta: a Bergamo finisce 0-0

Related

Belenenses-Gil Vicente: pronostico e possibili formazioni

Cercando di risalire dal fondo della classifica, il Belenenses...

Real Sociedad-Siviglia: pronostico e probabili formazioni

La Real Sociedad e il Siviglia si affronteranno domenica...

Maiorca vs Villarreal: pronostico e possibili formazioni

Ancora alla ricerca della prima vittoria della stagione della...

GP Misano Moto3: Migno primo tra i brividi in FP3

Il sabato della Moto3 qui a Misano si apre...

Tottenham Hotspur-Chelsea: pronostico e possibili formazioni

Dopo aver avuto risultati contrastanti nei loro incontri europei...

Share

Atalanta-Genoa 0-0 è il risultato finale del match del Gewiss Stadium di Bergamo, valevole per la 18^ giornata del campionato di Serie A. Un punto prezioso soprattutto per il grifone, che sfiora più volte il vantaggio nel primo tempo per poi resistere agli attacchi avversari nel secondo. Giornata no per l’Atalanta, che non riesce ad illuminare la sfida con il genio dei suoi migliori calciatori, restando ferma al palo colpito da Hateboer. La zona Champions è ancora distante due punti, ma può essere acciuffata vincendo il recupero contro l’Udinese, Juventus permettendo.

Atalanta-Genoa 0-0 | Cosa è successo?

Le scelte iniziali – Nessuna sorpresa nell’undici titolare proposto da Giampiero Gasperini, con Malinovskyi chiamato a sostituire l’acciaccato Pessina per affiancare in attacco Ilicic e Zapata. Problemi a pochi secondi dal fischio d’inizio invece per il tecnico del Genoa Davide Ballardini, che perde Mattia Destro nel riscaldamento a causa di un problema all’adduttore. Spazio quindi a Pjaca accanto a Shomurodov. Gettato subito nella mischia il neo arrivato Kevin Strootman.

Primo tempo

Ci si aspetta la solita partenza sprint dell’Atalanta, pronta a stritolare l’avversario nella propria morsa, ma invece succede l’esatto contrario. Il Genoa infatti gioca bene tra le linee mandando in tilt le coperture preventive dei padroni di casa. Gli orobici faticano a contenere la qualità degli avversari sulla trequarti e il loro saper giocare in profondità. La difesa nerazzurra si fa trovare in più di un’occasione eccessivamente alta, e proprio da due di queste situazioni arrivano dei pericoli. La prima chance capita sul destro di Pjaca che manda alto, la seconda invece targata Shomurodov finisce di un niente fuori.

Gasperini è adirato in panchina e strilla i suoi, i quali vanno in affanno nel momento in cui devono cercare le punte. Zapata è puntualmente invischiato nella asfissiante marcatura di Radovanovic mentre Malinovskyi va ad intermittenza. L’unico in grado di illuminare il gioco atalantino è Ilicic, il quale non riesce a trovare lo spazio giusto per colpire. Le insidie dalle parti di Perin sono pressoché nulle, con il grifone che al tramonto della prima frazione sfiora il meritato vantaggio ancora con l’uzbeko Shomurodov, il cui piattone viene deviato in angolo dall’ottimo intervento di Gollini.

Secondo tempo

All’intervallo Ballardini rinuncia a Zajc inserendo Lerager per dar maggior equilibrio alla sua squadra. Fin da primi minuti della ripresa si evince come il Genoa sia in debito d’ ossigeno a causa dell’immane sforzo dei primi 45′. Inevitabilmente il baricentro degli ospiti si abbassa, con l’Atalanta che monopolizza la metà campo del grifone. Nonostante le difficoltà a livello fisico, il Genoa resta alla grande aggrappato alla partita. L’Atalanta fatica a creare occasioni da rete, fatta eccezione per un palo esterno colpito da Hateboer e una conclusione volante provata da De Roon.

Gasperini prova a scuotere i suoi inserendo Muriel e Miranchuk al posto degli evanescenti Zapata e Malinovskyi, ma la situazione non cambia. Con una grande prova difensiva il Genoa riesce a resistere anche in un nervosissimo finale e portare a casa un punto fondamentale in ottica salvezza. Atalanta-Genoa 0-0 è così il risultato finale, con il grifone che si porta a +2 sul terz’ultimo posto, ma non può dormire sogni tranquilli. Mezzo passo falso invece per l’Atalanta, che però nel recupero infrasettimanale con l’Udinese può agganciare la zona Champions League.

Atalanta-Genoa 0-0 |Il tabellino

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer (43′ s.t. Maehle), de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi (21′ s.t. Miranchuk); Ilicic (43′ s.t. Lammers), Zapata (11′ s.t. Muriel). All. Gasperini.

Genoa (3-5-2): Perin; Criscito, Masiello (11′ s.t. Goldaniga), Czyborra, Rodavanovic, Zappacosta (35′ s.t. Onguene), Strootman (11′ s.t. Behrami), Badelj, Pjaca (22′ s.t. Pandev), Zajc (1′ s.t. Lerager), Shomurodov. All. Ballardini.

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli.

Ammoniti: 27′ s.t. Goldaniga (G), 30′ s.t. Zappacosta (G), 39′ s.t. Gosens (A)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20