atalanta-lammers

L’attaccante Olandese dell’Atalanta-Lammers classe 1997 scalpita per mostrare tutte le sue doti, vuole crescere e sa bene quello che vuole: segnare il più possibile per la sua Dea. Ha rilasciato delle dichiarazioni all’Eco di Bergamo facendo capire quanta importanza ha per lui cominciare a fare gol con continuità e familiarizzare con la Serie A, trasformando il suo potenziale in un arma pericolosa e spietata. Un giocatore che ha voglia di macinare centimetri per fare vincere la sua squadra.

Atalanta-Lammers: che cosa ha detto nell’intervista l’attaccante?

All’Eco di Bergamo Lammers dichiara: “Mi sento a casa, Bergamo è una città davvero bella, anche se non ho avuto la possibilità di godermela finora, per via dell’emergenza coronavirus. La Serie A è una grande competizione e sono orgoglioso di poterla affrontare con l’Atalanta: qui mi sono subito sentito il benvenuto e sono felice di fare parte di questa squadra. Voglio diventare al più presto un giocatore importante: il buon inizio mi fa piacere, ma non sono ancora soddisfatto, perché spero di giocare e segnare sempre di più”. 

Sulla sfida contro lo Spezia dichiara: “Zapata e Muriel hanno giocato con la Colombia, io mi sono allenato bene in questa settimana: naturalmente ci spero di partire titolare. Ma non è il mio lavoro fare la formazione, sarà l’allenatore a decidere: io, comunque, sono pronto anche a entrare a gara in corso. Sono due bravi attaccanti, hanno fatto molto bene con l’Atalanta e io sono felice di potermi allenare con loro: credo sia possibile giocare in coppia con uno dei due, ma deve decidere l’allenatore”.

Atalanta-Lammers: quale sono state le sue parole sugli avversari?

Sullo Spezia dichiara: “Non conosco bene la squadra, ma l’ho vista in video. Non sarà una formazione da primi posti, ma nessuna partita è facile: dovremo concentrarci, perché abbiamo bisogno di punti. Il gruppo si sta ricompattando dopo le nazionali e stiamo bene: dobbiamo vincere con lo Spezia e poi pensare al Liverpool”. Sulla sfida di Champions Lammers dice: “L’obiettivo è raggiungere la seconda fase e daremo il cento per cento per farcela. L’Ajax è la diretta concorrente: l’ho affrontato spesso, ma ultimamente è cambiato molto. La certezza è il suo stile, che rimane lo stesso, con tanti giocatori bravi e tecnici, soprattutto in attacco. Quella di Amsterdam sarà una partita importante, ma lo saranno anche le altre”.

Atalanta-Lammers: che cosa ha detto sul Liverpool?

Lammers sul Liverpool dice: “All’andata non abbiamo giocato come sappiamo ed è arrivata una brutta sconfitta. Ma noi guardiamo avanti: quella di Anfield sarà una grande partita e proveremo a ottenere tre punti o almeno uno”. Sul precedente ad Amsterdam Lammers dice: “Gennaio 2019, giocavo nell’Heerenveen, firmai due reti e finì 4-4. Vorrei rivelarmi importante anche per l’Atalanta: sarei proprio felice se potessi giocare e segnare due reti anche stavolta”. Sugli obiettivi futuri da realizzare Lammers conclude: “Voglio vincere molto e segnare sempre di più: anche la nazionale è un traguardo, ma passa dal rendimento con l’Atalanta. E voglio stare bene anche fuori dal campo: purtroppo, per via dell’emergenza, i miei amici, la mia famiglia e la mia fidanzata Liselot, che è rimasta in Olanda per motivi di studio, non possono venirmi a trovare e non riesco a vederli quanto vorrei”.

Lammers: le sue dichiarazioni sul calcio Italiano

Lammers sulla Serie A dice: “Giocare qui è molto diverso rispetto all’Olanda. Nelle prime settimane l’obiettivo era migliorare la condizione e capire, anche attraverso dei video, quello che bisogna fare in campo. Per me questo è un grande cambiamento, sto cercando applicarmi al massimo e di adattarmi al metodo di allenamento di Gasperini. Direi che per ora non c’è stato nessun tipo di problema”. Su de Roon e Hateboer ha detto: “Sono stati molto importanti per me. Specialmente nel primo periodo. E non parlo solo di quanto era necessario fare a Zingonia, con la squadra. Marten de Roon mi ha aiutato molto anche nella ricerca di una casa a Bergamo, mi ha messo in contatto con le persone che conosce per aiutarmi anche fuori dal campo”.

Lammers: cosa ha detto sulla sua squadra?

Lammers conclude con queste parole: “Sono felice per i primi gol con questa maglia. È sempre bello segnare ed è importante farlo anche giocando uno spezzone. Spero di poter presto partire tra i titolari ma qui all’Atalanta ci sono tanti giocatori bravi. Io penso ad allenarmi e a farmi trovare pronto sia per giocare dall’inizio che per subentrare”.

Leggi anche: Lammers scalpita: Zapata avvisato

Sito ufficiale Atalanta: https://www.atalanta.it/

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20