Continua il momento positivo dell’Atalanta che in rimonta, dopo aver terminato il primo tempo sotto di un gol, in soli nove minuti ribalta la gara e porta a casa tre punti fondamentali per la corsa Champions.

L'esultanza dei padroni di casa che si confermano una potenza del campionato
L’esultanza dei padroni di casa che si confermano una potenza del campionato

L’Atalanta vince ancora, decisiva per i padroni di casa la sostituzione di mister Gasperini che sostituisce Zapata con Pasalic. Il croato non da tempo all’orologio di compiere un giro completo e dopo una mischia si ritrova il pallone tra i piedi, alza la testa e con un destro piazzato all’incrocio dei pali batte un incolpevole Pau Lopez mettendo il sigillo al match. I ragazzi di mister Gasperini, con la vittoria nell’anticipo serale, si confermano al 4 posto in classifica a più 6 dalla Roma inseguitrice quinta. La Roma in crisi sempre più nera di risultati continua a non vincere. Stavolta dopo la chiusura del primo tempo in vantaggio di un gol, i capitolini si fanno rimontare, complici due errori difensivi che al 90 più recupero sono risultati fatali.

Primo tempo

Un primo tempo interessante quello di Bergamo. La prima vera occasione è per i padroni di casa che, dopo pochissimi minuti con il “Papu” Gomez lanciato a rete sfiorano il vantaggio. Il numero 10 entra in area a grande velocità e batte a botta sicura verso la porta difesa da Pau Lopez che in uscita bassa, con una strepitosa opposizione chiude la porta in faccia al capitano bergamasco e salva il risultato. Quella in campo a sfidare la Dea però, è una buona Roma, la migliore vista in questo 2020 dopo il derby contro la Lazio. Gli ospiti non si lasciano intimorire dalla partenza sprint dei padroni di casa e, giocata dopo giocata, pressing dopo pressing, conquistano una zona sempre più grande di campo costringendo spesso gli atalantini ad errori di controllo palla o di passaggio ai quali non sono abituati.

Pressing che al 45′ del primo tempo porta i suoi frutti. Retropassaggio di Ilicic per Palomino che, sul pressing di Dzeko, controlla male e innesca l’attaccante. Il bosniaco ruba palla e si dirige verso l’area, inutile il raddoppio di Djimsiti, quando il 9 giallorosso arriva ai 20 metri, piazza il destro e batte Gollini. La Roma al 45′ di gioco è in vantaggio.

Secondo tempo

Il secondo tempo inizia come il primo. I padroni di casa pressano forte e dopo 5′ di gioco raggiungono il pareggio, complice due errori clamorosi della retroguardia giallorossa in fase di marcatura. Angolo di Gomez, Fazio perde la marcatura di Djimsiti che salta solo in area e di testa prolunga sul secondo palo dove sbuca Palomino, il quale gira attorno a Spinazzola immobile e devia in rete per il pareggio bergamasco.

Il mattatore di giornata, Pasalic che con un gran gol mette il sigillo sul match
Il mattatore di giornata, Pasalic che con un gran gol mette il sigillo sul match

Inizia la crisi dei dieci minuti della Roma. Passano nove minuti ed il risultato è finalmente capovolto. Mister Gasperini toglie Zapata per Pasalic, una sostituzione apparentemente anomala, fuori un attaccante per una punta, ma il vincitore della panchina d’oro 2020 sa il fatto suo. Passano appena 19 secondi dalla sostituzione e il pallone finisce sui piedi del croato all’interno dell’area di rigore. L’appena subentrato Pasalic alza la testa e con un tocco delizioso infila il pallone nel sette per il delirio dei padroni di casa.

Gli ospiti accennano ad una timida reazione, ma non riescono a tornare in partita prima della fine della gara. Per la Roma quella con l’Atalanta è la 6 sconfitta tra campionato e coppa in questo 2020.

Tabellino

ATALANTA (3-4-3): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic (83′ Malinovskyi), Zapata (59′ Pasalic), Gomez (86′ Muriel). All. Gasperini

ROMA (4-1-4-1): Pau Lopez; Bruno Peres, Smalling, Fazio, Spinazzola; Mancini (68′ Veretout); Kluivert (62′ Carles Perez), Pellegrini, Mkhitaryan, Perotti (78′ Villar); Dzeko. All. Fonseca

Marcatori: 45′ Dzeko (R), 50′ Palomino (A), 59′ Pasalic (A)

Ammoniti: Mancini (R), Mkhitaryan (R), Gosens (A), Fazio (R), Carles Perez (R)

Per rimanere sempre aggiornato sulle maggiori notizie del mondo dello sport clicca qui

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.