Atp Madrid

Atp Madrid: Matteo Berrettini vola in finale del terzo Masters 1000 stagionale di tennis. Il romano ha battuto in due set (6-4, 6-4) il norvegese Casper Ruud.

Atp Madrid: cosa è successo nella semifinale?

Berrettini domina la semifinale del Mutua Madrid Open contro Ruud e si avvicina a un solo match da un traguardo importante sulla terra rossa spagnola. L’avvio di match è estremamente equilibrato. Cosa ha portato Matteo ad arrivare alla finale? Berrettini ha servito su percentuali incredibili quest’oggi: 69% di prime in campo con addirittura il 91% di resa con questo colpo (appena 3 punti persi su 34). Straordinariamente chirurgico sulle palle break il romano: 2 convertite sulle 3 avute contro un avversario che non aveva mai perso il servizio in questo torneo. Una gara perfetta.

Matteo Berrettini la dichiarazione dopo la semifinale

“Sensazioni incredibili. Arrivavo da Montecarlo dove il feeling non era così buono, ma adesso ho molta voglia di giocare con Zverev per la finale. Spero di divertirmi domani come ho fatto questa sera“, sono le prime dichiarazioni a caldo dell’azzurro dopo il successo su Ruud. “Il servizio è la mia arma, però in risposta gli ho messo molta pressione e ho giocato più aggressivo. Lui è come me, gli piace girare attorno alla palla per colpire col dritto – spiega l’allievo di Vincenzo Santopadre – Contro di lui è sempre una grande lotta e le ultime due volte sulla terra rossa mi aveva battuto, però io ho fiducia e per questo sono ancora più soddisfatto”.

Atp Madrid: la finale

“Zverev in finale? Ho visto i suoi match di ieri e oggi, è un gran giocatore. Ha già vinto questo torneo e ha vinto diversi titoli. Contro di lui però ho sempre giocato buone partite“. Berrettini tornerà in campo domenica 9 maggio (alle ore 18.30) per affrontare il tedesco Alexander Zverev (in piena forma), capace di eliminare i quotatissimi Rafael Nadal e Dominic Thiem.

La classifica ATP

Matteo da lunedì sarà numero 9 al mondo, posizione che aveva giù guadagnato con l’accesso in semifinale a Madrid, ovvero un miglioramento di una piazza rispetto a come aveva iniziato la settimana. Avrà all’attivo 4048 punti, ben 305 in più rispetto all’argentino Diego Schwartzman e oltre 900 di margine sullo spagnolo Roberto Bautista Agut. Anche in caso di vittoria contro Zeverv, berrettini rimarrà numero 9 al mondo, molto distante dall’ottavo posto di Roger Federer.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20