L’Europeo 2020 si avvicina sempre di più. Una delle competizioni calcistiche più attese dai tifosi sta per tornare e finalmente vedrà all’interno degli stadi anche il pubblico. Tre città europee hanno già ottenuto l’okay da parte della UEFA, sono: Baku, Bucarest e Budapest.


Sì al pubblico allo stadio per gli Europei


Baku, Bucarest e Budapest, come si stanno preparando le tre città?

Per le tre città europee, Baku, Bucarest e Budapest, è stato davvero un grande traguardo ottenere l’okay della UEFA per ospitare alcune gare di Euro 2020. Non solo le partite saranno un evento importante ma anche la presenza del pubblico darà il via ad un nuovo capitolo. Con l’arrivo della pandemia da Coronavirus, le gare calcistiche si sono giocate tutte a porte chiuse, ora con l’Europeo, gli appassionati torneranno a riempire le tribune. Baku, Bucarest e Budapest sono tre città che fanno parte della “regione” emergente dell’Europa e il fatto che possano essere protagoniste ad Euro 2020, fa loro molto onore. La Puskás Arena di Budapest, in Ungheria, è lo stadio che ospiterà alcune partite. Potrà riempirsi per metà e ovviamente dovranno essere osservate tutte le misure di sicurezza.

L’Arena Națională, di Bucarest è invece il campo sportivo che la Romania ha scelto per ospitare Euro 2020. Anche in questo caso la struttura potrà far accedere solo il 50% dei tifosi che accorreranno per vedere la partita, inoltre dovrà rispettare tutte le regole di sicurezza. L’ultima città che ha ottenuto il via libera dalla UEFA è Baku capitale dell’Azerbaigian. Lo Stadio Olimpico sembra essere stato progettato per grandi eventi data la sua struttura moderna e la sua capienza (può contenere 68.000 spettatori). Nell’Europa emergente è tutto pronto per il torneo, ora bisogna solo aspettare che arrivi giugno.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20