Estate, ombrelloni, granite, birra fredda, bar della spiaggia e…calciomercato.

CASA JUVE
Dybala è diventato l’ago della bilancia dell’ultima fase di mercato della Juventus. La sua cessione è necessaria per il colpo Icardi ed eventualmente Chiesa, pista non del tutto tramontata in casa bianconera. Tutto dipende da Neymar e da Real Madrid e Barcellona, che si stanno contendendo l’asso brasiliano a colpi di soldi e contropartite tecniche. L’avverarsi di questo trasferimento aprirebbe a scenari clamorosi, porterebbe ad un effetto domino di attaccanti visto raramente nella storia del mercato. Neymar in Spagna, Dybala al PSG, Icardi a Torino, Higuain alla Roma e Dzeko a Milano, sponda nerazzurra. Ma se Dybala resta sul mercato non si può dire lo stesso per Khedira, il tedesco ha convinto Maurizio Sarri e potrebbe restare. Secondo Don Balòn la Juventus è sempre interessata ad Isco, per lui sarebbero pronti 65 milioni di euro. La permanenza invece è sempre più lontana per Rugani, Mario Mandzukic e Blaise Matuidi. Il difensore italiano ha aperto alla Roma, che lo accoglierebbe ben volentieri con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 25 milioni. Il bomber croato è conteso da Borussia Dortmund e Bayern Monaco, l’attaccante preferisce i bavaresi e per quanto riguarda il francese c’è sempre il Monaco, che ha lasciato andare Chadli all’Anderlecht e ha individuato nell’ex PSG il sostituto ideale con un’offerta da 15 milioni di euro. Tutto fatto per la cessione in prestito secco di Pellegrini al Cagliari.

CASA INTER E MILAN
Secondo Rai Sport il duo Marotta-Ausilio avrebbe chiuso per Matteo Darmian a parametro zero dal Manchester United. Il giocatore dovrebbe arrivare a Milano nel 2020, superata quindi la Juventus, che aveva sempre seguito l’ex Torino senza però mai affondare il colpo decisivo. Si lavora sempre per sistemare Icardi, che si è promesso alla Juventus, ma nelle ultime ore pare che abbia preso campo l’idea di uno scambio Dzeko-Icardi. Con i soldi derivanti dalla cessione dell’attaccante argentino Marotta proverà il colpo Sergej Milinkovic-Savic. João Mário ha offerte dal Monaco, dal Lipsia e dal Bayer Leverkusen, mentre Perišić è pronto per diventare un nuovo giocatore del Bayern Monaco. La trattativa con i bavaresi è definita in ogni dettaglio, 5 milioni più 20 per il riscatto nella prossima stagione e percepirà uno stipendio di 4,6 milioni. Il giocatore è già in Baviera, mercoledì comincerà ad allenarsi con la nuova squadra.
L’affare Correa potrebbe decollare negli ultimi giorni di mercato. I rossoneri stanno provando ad abbassare le pretese dell’Atletico Madrid anche grazie all’agente del giocatore. Il Diavolo infatti ha già un accordo di base con il giocatore. Il PSG insiste sempre per Gigio Donnarumma, ma serve una maxi offerta per lasciarlo andare. Laxalt ha le valigie in mano e su di lui ci sono Torino, Spal e Parma. Gli stessi ducali sono sempre interessati al prestito di Andrea Conti, ma il terzino ex Atalanta vuole rimanere a Milano. Jorge Mendes ha proposto Bruno Fernandes, ma il prezzo è altissimo, 70 milioni.

CASA NAPOLI
I partenopei hanno chiuso per Lozano, l’incontro tra ADL e Raiola è stato positivo e sono stati risolti i problemi legati ai diritti d’immagine, la firma arriverà la settimana prossima; nel frattempo Van Bommel rassicura i partenopei sulle condizioni fisiche del calciatore messicano, infortunatosi nella gara contro il Den Haag. Viste le difficoltà di arrivare ad un vero 9 è stato sondato Fernando Llorente, il giocatore si è reso disponibile a vestire la maglia azzurra, ma il problema è di natura economica, lo spagnolo chiede un triennale da quattro milioni. Nei prossimi giorni si deciderà il futuro di Hysaj, valutato 20 milioni. Per rinforzare la difesa il Napoli guarda in casa Betis. Secondo Estadio Deportivo ADL e Giuntoli stanno valutando Aissa Mandi. Algerino, 27 anni e fresco vincitore della Coppa Africa con l’Algeria, ha giocato 48 partite e ha siglato due gol. Ha una clausola rescissoria di 30 milioni di euro e il contratto in scadenza nel 2021.

CASA ROMA E LAZIO
In casa giallorossa è saltata la cessione di Olsen. Il Montpellier ha scelto l’argentino Rulli e l’operazione non si è concretizzata anche per un problema legato alle commissioni per gli agenti. Si lavora per Daniele Rugani dalla Juventus, prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni. Per Nzonzi ci sono sirene dalla Turchia, sul campione del mondo francese c’è il Fenerbahce. Nelle prossime 48 ore si deciderà il futuro di due giocatori: Edin Džeko e Nicolò Zaniolo. Se non ci dovessero essere sviluppi sulla trattativa con l’Inter il bosniaco verrà tolto dal mercato. Sul talento italiano si lavorerà al rinnovo, società ed entourage del giocatore nelle prossime ore butteranno giù una bozza per il nuovo contratto.
I biancocelesti lavorano per il rinnovo di Felipe Caicedo. Lotito vuole trattenerlo, il giocatore chiede 2,3 milioni, la proposta della società è ferma a 2 milioni. Tuttavia l’infortunio dello stesso giocatore ha costretto la Lazio a tornare sul mercato. C’è l’idea Petagna, che potrebbe lasciare la SPAL, ma Lotito e Tare valutano anche Pellegri e Dost.

CASA FIORENTINA
Suso è più di un’idea, ma è molto difficile che si possa concretizzare. Il Milan chiede 30 milioni, una richiesta elevata per le casse della Viola. Piace sempre Vincenzo Grifo, ma probabilmente l’ala italiana resterà in Germania. Si sta lavorando su Keita Baldé, in uscita dal Monaco, l’ostacolo resta l’ingaggio, ma ci sono buone possibilità per abbassarlo. Il sogno resta Rodrigo De Paul, valutato 40 milioni dall’Udinese, ma resta sempre vivo il nome di Franck Ribery. Daniele Pradè sta lavorando per convincerlo a sposare la causa gigliata.

PILLOLE NEWS
Il Bologna riflette su Santiago Caseres. A margine dell’amichevole svoltasi sabato scorso i felsinei hanno discusso col Villareal per il prestito del centrocampista argentino classe 97’.
L’Udinese chiude per il centrocampista classe 99’ dall’Hannover Walace Souza Silva a titolo definitivo. Il brasiliano nella scorsa stagione ha disputato 28 gare di campionato, condite da un gol e un assist.
La Sampdoria è pronta a rilanciare Emiliano Rigoni, esterno offensivo dello Zenit San Pietroburgo. L’argentino nella scorsa estate era stato prelevato dall’Atalanta, ma nonostante un inizio col botto, non è riuscito ad imporsi. Resta sempre aperta l’ipotesi Hatem Ben Arfa, svincolatosi dal Rennes.

A SPASSO PER L’EUROPA
Telenovela Neymar: i francesi hanno respinto 120 milioni più James Rodriguez per l’asso brasiliano in rotta col PSG. Nel frattempo i quotidiani spagnoli criticano aspramente il nuovo corso di Zidane e il suo nuovo approccio, ritenuto troppo difensivista.
Il Barcellona punta Neymar, ma in società c’è la volontà di separare le strade con Braida, attuale direttore sportivo della squadra blaugrana. Si lavora alle cessioni di Rafinha, su cui c’è il Valencia, che nel frattempo ha acquistato il difensore francese Mangala. L’ex City ritorna ai Blanquinegres dopo tre stagioni.
L’Atletico sembra mollare definitivamente la pista James Rodriguez e si fionda su Rodrigo Moreno del Valencia, per l’ala spagnola sono pronti 60 milioni.
L’Athletic Bilbao ufficializza il rinnovo di Iñaki Williams Arthuer fino al 2028 con una clausola rescissoria di 135 milioni.
In Germania il Bayern pensa sempre a Mandzukic, nel frattempo chiude l’affare Perišić e valuta il profilo di Coutinho, in uscita dal Barcellona.
Spostandoci in Olanda, Erik Tan Hag rassicura i tifosi e forse chiude definitivamente l’uscita di Donny Van de Beek:
“Credo che Donny rimarrà all’Ajax in questa stagione. Per me è scontato, altrimenti sarei già stato avvertito della sua possibile partenza da Marc Overmars”.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.