Altra sontuosa prestazione dell’Atalanta, che sbanca il Ciro Vigorito con un poker di assoluta classe. Apre le danze Ilicic nel primo tempo, poi Sau pareggia nella ripresa. L’Atalanta però è un martello pneumatico e ritrova il sorpasso con Tòloi e Zapata. Nel finale Muriel chiude Benevento-Atalanta con il quarto gol. Benevento che torna a perdere dopo la gara col Cagliari, l’Atalanta al momento è quarta.

Quali sono le formazioni ufficiali?

Piove sul bagnato per Inzaghi, che all’ultimo momento deve rinunciare alla fantasia di Caprari, fuori per un problema fisico. Ad affiancare quindi Improta sulla trequarti c’è Sau, entrambi a supporto di Lapadula. Centrocampo formato da Schiattarella, Ionita e infine Dabo. In difesa Foulon, Glik, Barba e Maggio. In porta c’è Montipò. Solito 4-3-2-1 quindi per i campani.
Ospiti che rispondono col tradizionale 3-4-1-2. Gollini tra i pali, difeso Toloi, Romero e Palomino. Sulle fasce Hateboer e Gosens, in mezzo Freuler e De Roon. Sulla trequarti c’è Pessina, infine Ilicic e Zapata in avanti.

Benevento-Atalanta: primo tempo

Grande partenza dell’Atalanta

Ottima partenza dell’Atalanta, subito pericolosa con una conclusione rasoterra di Gosens che fa la barba al palo. Nel complesso l’Atalanta si muove bene e fa girare piacevolmente la sfera, ma il più in forma è Ilicic. Lo sloveno è l’uomo in più dei bergamaschi e Inzaghi se ne accorge presto. Infatti l’allenatore chiede uno sforzo grande ad Improta, ordinandogli di abbassarsi sulla linea dei difensori per cercare di arginare l’estro dello sloveno. Ma il numero 72 è in forma e serve un cioccolatino al 20′ per Zapata, che di testa in tuffo manda fuori. Errore incredibile per il colombiano, messo da solo davanti alla porta.

Ilicic sblocca la gara

Si gioca ad una metà campo sola, il Benevento fa una fatica incredibile ad uscire palla al piede dalla difesa e ad impensierire Gollini. Lapadula si arrangia come può, cercando di tenere palla in avanti per far salire la squadra. Proprio da questo suo lavoro arriva l’unico tiro del Benevento nella prima frazione: il peruviano prova l’eurogol dalla grande distanza senza però impensierire Gollini. Tuttavia al 31′ arriva il vantaggio ospite, rete siglata da Ilicic dopo una splendida azione. Il Benevento subisce il contraccolpo e l’Atalanta sfiora il raddoppio altre due volte con Ilicic e Zapata sul finire di primo tempo, che si chiude con gli ospiti in vantaggio.

Benevento-Atalanta: secondo tempo

Il pareggio del Benevento firmato Sau

Subito un cambio nel Benevento: Inzaghi inserisce il giovanissimo Pastina al posto di Foulon. Per il neo entrato si tratta dell’esordio in Serie A. Con questo cambio la squadra di casa passa a difendere con una linea a cinque. Tuttavia l’Atalanta continua a fare letteralmente quello che vuole e al 47′ spreca una chance incredibile con Toloi. Gol sbagliato, gol subito: Pastina decide di dare una svolta al suo esordio e pennella al 50′ un cross meraviglioso per Sau, che in spaccata batte Gollini. Seconda marcatura di fila per Sau. La gara comincia a farsi più spigolosa, grazie anche al nuovo assetto tattico dei campani, capace di rendere meno efficace Ilicic. Inzaghi capisce che c’è bisogno di più freschezza ed inserisce Hetemaj, Di Serio e Insigne per Dabo, Sau e Lapadula. Poco dopo l’ora di gioco Gasperini manda in campo Malinovski per Pessina.

Gli ultimi venti minuti di Benevento-Atalanta

L’Atalanta ritrova il vantaggio al 69′: Montipò non perfetto sul tiro a giro di Ilicic, sulla ribattuta arriva Tòloi che in spaccata sigla il gol dell’1-2 con la complicità di Maggio. Il Benevento, colpito nel profondo, prova a riacciuffare la gara, ma l’Atalanta è terribile e trova il terzo gol 71′. Pallone geniale di Ilicic per Zapata, che deve solo appoggiare in rete. Settima rete stagionale per il colombiano. Subito dopo il gol Gasperini manda in campo Maehle e Muriel per Gosens e Zapata. Inzaghi concede l’esordio stagionale per Del Pinto al posto di Ionita all’80’. Spazio anche per Depaoli e Mirančuk nell’Atalanta, sempre dominante e che trova il quarto gol meraviglioso con Muriel all’85’. La gara si chiude dopo tre minuti di recupero. Il Benevento si ferma dopo la vittoria a Cagliari, l’Atalanta, in attesa di Napoli e Juventus, è quarta.

Benevento-Atalanta 1-4: risultato e tabellino

MARCATORI: 30′ Ilicic (A), 50′ Sau (B), 69′ Toloi (A), 71′ Zapata (A), 86′ Muriel (A).

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Glik, Barba, Foulon (dal 46′ Pastina); Improta, Schiattarella, Dabo (dal 58′ Hetemaj); Ionita (dall’80’ Del Pinto), Sau (dal 58′ Di Serio); Lapadula (dal 58′ Insigne). All. Filippo Inzaghi.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler (dall’87’ De Paoli), Gosens (dal 73′ Maehle); Pessina (dal 63′ Malinovsky), Ilicic (dall’87’ Miranchuk); Zapata (dal 73′ Muriel). All. Gian Piero Gasperini.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo.

AMMONITI: De Roon, Palomino (A), Foulon, Lapadula, Dabo (B).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20