Ottima prova dello Spezia di Vincenzo Italiano che vince e convince in casa del Benevento. I campani non hanno decisamente mostrato la loro migliore faccia, anzi in più tratti di gara hanno seriamente dimostrato di non essere in forma, sia dal punto di vista fisico che mentale. Le reti che hanno regalato i tre punti ai liguri sono arrivate grazie alle giocate di Pobega e Nzola (doppietta per lui).

Come sono scese in campo Benevento e Spezia?

Inzaghi disegna il suo classico 4-3-3 atto ad arginare la forza offensiva dello Spezia. Montipò tra i pali, Letizia e Foulon sulle fasce con Glik e Caldirola centrali. In campo Dabo giocherà nella sua posizione di mediano, mentre Ionita e Schiattarella agiscono sulle fasce. In avanti il tridente formato da Sau, Insigne e Lapadula.

Italiano risponde con lo stesso modulo. Provedel in porta, Ferrer, Terzi, Bastoni e Chabot formeranno la quaterna difensiva. A centrocampo spazio a Ricci, Pobega, andato a segno contro la Juventus, e Estevez. Ancora assente Galabinov, al suo posto giocherè Nzola.

Primo tempo

La prima frazione vede Benevento e Spezia approcciare alla gara a ritmi blandi. Una fase di studio che termina al 15′, quando Montipò provoca un brivido a Inzaghi: il portiere aveva tentennato con il possesso palla, Nzola per poco ne stava approfittando. Al 21′ Ricci crossa da una punizione, Montipò esce ma Agudelo riprende la sfera, la successiva conclusione si spalma a lato. La partita dopo i ritmi bassissimi dei primi minuti assume brio e scorrevolezza. Lo Spezia preme e arriva a bucare la difesa sannita al 29′, con Pobega che va in rete assistito da un traversone di Ferrer. Il Benevento non accusa il colpo, va vicinissimo al pareggio al 31′ con un palo Schiattarella e poi con un dialogo tra Insigne e Sau. Poco prima del fischio di Aureliano, lo Spezia cerca di approfittare di una grande occasione, forse la più ghiotta del primo tempo tralasciando la rete. Gyasi ruba la sfera a Maggio, Bastoni impatta malamente sprecando l’occasione.

Secondo tempo

Ripresa che si apre riprendendo il flusso del primo tempo. Il Benevento è parso abbastanza scoordinato nelle sue giocate, si è vista l’imprecisione in alcuni fraseggi e nelle conclusioni. Lo Spezia di Italiano invece è parsa leader del gioco, dominando il possesso palla in gran parte dei primi 45′. Nel secondo tempo lo Spezia inferisce danni all’aversario, solo la traversa evita ad Agudelo di festeggiare la seconda rete. Ma è questioni di minuti e gli Aquilotti modificano il tabellino con due reti di Mbaye Nzola. Durante il finale di gara i bianconeri controllano tranquillamente la gara senza creare ulteriori pericoli alla porta di Montipò.

Tabellino Benevento – Spezia

Benevento (4-3-3): Montipò; Letizia (Barba, 75′), Caldirola, Glik, Foulon (Maggio, 14′); Dabo (Improta, 46′ st), Schiattarella (Tello, 75′), Ionita; Sau (Moncini, 75′), Lapadula, Insigne. All: Inzaghi

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot (Dell’Orco, 45′), Bastoni (Marchizza, 75′); Estevez (Agoumè, 82′), Ricci (Mora, 75′), Pobega (Sena, 76′); Agudelo, Nzola, Gyasi. All: Italiano

Reti: Pobega (29′), Nzola (65′, 70′)

Ammonizioni: Improta, Bastoni, Agudelo, Esetevez, Ionita, Maggio

Arbitro: Aureliano

Stadio: Ciro Vigorito (Benevento)


Cagliari-Sampdoria- 2-0: i rossoblù vincono contro i blucerchiati

La Lazio affronterà la Juve senza Immobile

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20