Benevento-Verona 0-3. Al Ciro Vigorito il Verona di Juric supera per 3 a 0 il Benevento nella 25° giornata di Serie A. Faraoni sblocca la partita al 25′, poi dieci minuti dopo un autogol di Foulon permette agli scaligeri di raddoppiare. A inizio ripresa Lasagna chiude definitivamente il match.

Cos’è successo nel primo tempo?

Inzaghi schiera Montipò in porta e difesa a 4 con Glik e Caldirola centrali, mentre Depaoli e Letizia agiscono sulle fasce. Schiattarella in cabina di regia con Hetemaj e Ionita al suo fianco e in attacco opta per Insigne e Sau a supporto dell’unica punta Lapadula. Turnover per i gialloblù con Juric che propone in difesa Lazovic, Magnani, Ceccherini e Gunter, mentre a centrocampo schiera Tameze e Veloso. Davanti Lasagna è supportato da Zaccagni e Barak.

Appena 10 minuti dopo il fischio di inizio Letizia è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare alla coscia destra: al suo posto entra Foulon. Al 21′ si fa vedere il Verona, ma è bravo Foulon ad anticipare in diagonale Lasagna. Quattro minuti dopo i gialloblù trovano il gol del vantaggio con Faraoni che di testa batte Montipò. 0-1.

Un minuto dopo il Verona è ancora pericoloso con Zaccagni che va al tiro, ma Glik devia in corner. Al 34′ Foulon interviene in modo totalmente scomposto sul cross di Zaccagni a rientrare e batte il proprio portiere con un autogol. 0-2.

Al 38′ Barak in contropiede va alla conclusione dal limite, ma Montipò riesce a deviare sulla traversa. Un minuto dopo altra occasione per gli ospiti, che vanno a caccia del tris, con Faraoni che ci prova al volo, ma la palla termina fuori. Al 43′ Faraoni non trova la deviazione vincente e Montipò chiude in angolo. Nei minuti di recupero si fa vedere il Benevento, al suo primo tiro in porta, con Insigne che calcia dal limite col sinistro, ma trova la respinta Silvestri.

Il secondo tempo di Benevento-Verona

Inzaghi decide di cambiare due elementi per tentare di recuperare il doppio svantaggio: Tuia per Foulon e Improta per Depaoli. Al 50′ Lasagna firma però il tris del Verona tutto solo davanti a Montipò. 0-3.

I padroni di casa crollano definitivamente e rischiano di subire il poker gialloblù con Barak che non approfitta della respinta centrale di Montipò sul cross di Lazovic. Al 54′ ci prova ancora Barak, ma il portiere dei campani si fa trovare pronto. Quattro minuti dopo Glik devia in corner il tentativo mancino di Lasagna. Al 59′ gialloblù ancora pericolosi con Gunter che colpisce di testa, ma Montipò respinge. Si fa vedere il Benevento al 76′, ma il tiro di Viola viene respinto.

Benevento-Verona 0-3. Il Verona di Juric supera meritatamente con un tris il Benevento e guadagna tre punti preziosi in classifica. Gli scaligeri occupano l’ottava posizione a quota 38 punti, a -5 dalla Lazio. I campani si trovano invece al 16° posto con 25 punti, gli stessi di Spezia e Fiorentina.

Benevento-Verona 0-3

Faraoni al 25′, autogol Foulon al 34′, Lasagna al 50

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli (dal 46′ st Improta), Glik, Caldirola, Letizia (dall’11’ Foulon) (dal 46′ st Tuia); Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne (dal 55′ Viola), Sau; Lapadula (dal 74′ Gaich).

Allenatore: Filippo Inzaghi

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Magnani (dall’83’ Dawidowicz), Günter, Ceccherini (dal 70′ Lovato); Faraoni, Tameze (dal 66′ Sturaro), Veloso, Lazović; Barák, Zaccagni (dal 79′ Bessa); Lasagna (dall’83’ Favilli).

Allenatore: Ivan Juric

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta. 

AMMONITI: Sturaro


Sassuolo-Napoli 3-3: gol e spettacolo al Mapei Stadium


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20