In questo periodo di grandissima emergenza e di difficoltà per tutto il nostro pianeta le opere buone e i gesti di beneficenza fortunatamente continuano ad essere numerosissimi. Il calcio, spesso criticato per gli stipendi faraonici e ritenuti dai più esagerati, non è da meno e in queste settimane si stanno moltiplicando i gesti di beneficenza e solidarietà dei calciatori e delle dirigenze. Anche in Inghilterra in questi giorni è arrivato il primo importante annuncio: Bielsa e il suo Leeds si taglieranno lo stipendio!

IL CALCIO E LA BENEFICENZA:

Come abbiamo sottolineato, in queste settimane di buio e di grande paura per il Mondo intero, il calcio e i suoi attori principali stanno mettendosi in mostra per dei grandi gesti di beneficenza, per aiutare ospedali e non solo a combattere contro il Covid-19.

Il presidente dell'Inter Zhang che ha donato 100000 ad un ospedale milanese.

Alcune delle donazioni per beneficenza di cui si è parlato di più sono ad esempio quella del presidente dell’Inter Zhang che ha donato 100000 ad un ospedale milanese, oppure con i partecipanti ai vari Fantacalci a livello nazionale in Italia che hanno deciso di donare in beneficenza i premi finali che sarebbero spettati ai vati vincitori. Importante il gesto anche della Liga che con un torneo online di FIFA ha raccolto quasi 200000 da donare sempre in beneficenza contro il virus.

Alcune delle donazioni per beneficenza di cui si è parlato di più sono ad esempio quella del presidente dell’Inter Zhang che ha donato 100000 ad un ospedale milanese, oppure con i partecipanti ai vari Fantacalci a livello nazionale in Italia che hanno deciso di donare in beneficenza i premi finali che sarebbero spettati ai vati vincitori. Importante il gesto anche della Liga che con un torneo online di FIFA ha raccolto quasi 200000 da donare sempre in beneficenza contro il virus.

Inoltre nelle ultime settimane molte squadre hanno avanzato la proposta ai loro calciatori di ridursi gli stipendi, per contribuire a sopperire ai mancati introiti che le società devono affrontare in questo periodo particolarmente complicato nel quale le attività sportive sono forzatamente state sospese praticamente ovunque. Un decurtamento dello stipendio simile è stato fatto ad esempio in casa Barcellona, con il presidente Bartomeu che ha annunciato una diminuzione del 30% dello stipendio per ogni suo tesserato. Discorso simile in casa Juventus, con Chiellini e compagni che sono stati informati dalla società che avranno 3 opzioni tra cui scegliere entro fine mese per ridursi lo stipendio.

IL LEEDS:

Il Covid-19 è sbarcato anche in Inghilterra, e come tutti sanno anche nello Stato della Regina Elisabetta si stanno moltiplicando gli sforzi per combattere il virus. Per quanto riguarda il calcio il primo gesto importante di una squadra professionistica è quello che abbiamo citato in precedenza: Bielsa e il suo Leeds si taglieranno lo stipendio.

Il nuovo logo del Leeds United, squadra prima in classifica in Championship, la serie B inglese.
Il nuovo logo del Leeds United, squadra prima in classifica in Championship, la serie B inglese.

Se ne prende nota leggendo il comunicato del club di Championship, la Serie B inglese, che dice: “Siamo una famiglia, questa è la nostra filosofia. Di tutti, dai giocatori allo staff, compresi i tifosi sugli spalti. E’ importante dunque lavorare tutti insieme per superare questo periodo e terminare la stagione nel modo in cui tutti speriamo di poter fare”. Dunque tutti, a partire dai giocatori e arrivando allo staff tecnico e ai dirigenti si abbasseranno lo stipendio per far sì che tutto il personale non calcistico possa comunque essere pagato.

L’IMPORTANZA DEL GESTO:

Victor Orta, direttore del Leeds, attualmente capolista in Championship, intervistato riguardo tale argomento ha così risposto: “I miei giocatori hanno dimostrato un incredibile senso di unità e solidarietà e sono orgoglioso delle loro azioni; a Bielsa, al suo staff e a tutti i giocatori va il nostro ringraziamento per aver messo al primo posto la nostra squadra più ampia, ovvero chi si prende cura di noi come una famiglia. Ora dobbiamo concentrarci sulla salute pubblica. Quando le persone saranno al sicuro, finiremo ciò che abbiamo iniziato”.

Bielsa e il suo Leeds si taglieranno lo stipendio
Bielsa e il suo Leeds si taglieranno lo stipendio

Dunque questo è l’ennesimo gesto di solidarietà e beneficenza che i calciatori, e in generale il Mondo del calcio, continuano a fare in questo periodo di piena emergenza, dimostrando ancora una volta di non essere avidi e attaccati ai soldi e al guadagno e basta, come molti troppe volte li accusano di essere.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20