Top Terzini over 25 serie A: Cristiano Biraghi

Cristiano Biraghi è legatissimo a Firenze anche grazie al suo amico, mai dimenticato Davide Astori.

Cristiano Biraghi per rendimento può essere considerato uno dei migliori terzini della serie A, soprattutto per i suoi assist messi a segno, 5. E’ un risultato importante tenendo conto che è uno dei pochi terzini di ruolo di questa serie A. Nonostante le sue buone prestazioni la Fiorentina ha rischiato quasi di retrocedere, salvandosi all’ultima giornata nel pareggio interno contro il Genoa. Complessivamente in questa stagione ha disputato 36 partite agli ordini inizialmente di Stefano Pioli e poi di Vincenzo Montella, risultando essere uno dei migliori della squadra .

Cristiano Biraghi terzino classe 1992, originario di Cernusco sul Naviglio, ha iniziato a giocare da piccolino nelle giovanili dell’Atalanta, fin quando all’età di 12 anni è passato nelle giovanili dell’Inter. Con la primavera nerazzurra nella stagione 2011 ha vinto il torneo di Viareggio, sconfiggendo in finale la Fiorentina per 2-0.

Biraghi, in giro per l’Italia

Biraghi in azione con la maglia granata

Grazie alle sue prestazioni nella squadra nerazzurra ha attirato l’attenzione su di sé della Juve Stabia, che ha deciso di prenderlo in prestito. Nella squadra campana in serie B ha esordito il 27/08/2011 nella sconfitta contro L’Empoli. Nella sua prima stagione con i professionisti ha giocato solo le prime partite, disputandone 11. La stagione successiva è stato prestato nuovamente in serie B, questa volta al Cittadella. In questa sua nuova stagione in prestito è diventato il titolare della squadra veneta, disputando 33 partite fornendo 4 assist senza segnare nessun gol, prendendo 10 cartellini gialli in stagione.

Nella stagione 2013/2014 viste le ottime prestazione dell’anno precedente l’Inter ha deciso di prestarlo in Serie A. La più lesta di tutte è stata il Catania, che l’ha inserito nella propria rosa. In Sicilia ha disputato 23 partite, non riuscendo purtroppo a salvare la propria squadra dalla retrocessione. Terminato il prestito è ritornato all’Inter.

La stagione successiva la squadra nerazzurra l’ha prestato al Chievo Verona, nei clivensi allenati inizialmente da Eugenio Corini ha giocato con regolarità, poi con l’arrivo di Maran ha giocato con meno frequenza.

Parentesi in Spagna

Biraghi con la maglia del Granada

Nella stagione 2015/2016 Il ragazzo voglioso di fare un’esperienza all’estero ha deciso di accettare l’offerta del Granada, in Spagna il terzino ha disputato praticamente tutte le partite, rimanendo fuori semplicemente per squalifica. Il Granada in questa stagione non è riuscito a mantenere la categoria, finendo in Secunda Division.

Biraghi con la maglia del Pescara

La stagione seguente l’Inter ha venduto Biraghi al Pescara, con gli abruzzesi il terzino è rimasto solo una stagione, riuscendo a segnare anche la sua prima rete con i professionisti nel pareggio 1-1 contro il Palermo. Al termine della stagione il terzino sinistro ha disputato 37 partite con un gol fatto e 4 assist forniti.

Biraghi alla Fiorentina

Biraghi con la maglia della Fiorentina

Nella stagione 2017/2018 è stato acquistato in prestito con obbligo di riscatto dalla Fiorentina, nella sua prima stagione in maglia gigliata ha giocato sia da terzino sinistro che da centrocampista sinistro. Al termine della stagione è stato esercitato l’obbligo del prestito per 2 milioni di euro, con Pescara ed Inter che si sono spartite il milione.

 Le sue ottime prestazioni gli hanno permesso di esordire con la Nazionale maggiore, con cui è riuscito a segnare nella sfida con la Polonia, che ha permesso di mantenere il secondo posto nella Nations League.

Caratteristiche tecniche

Biraghi è un terzino che abbina delle buoni dote difensive, con delle ottime doti offensive. Corre per 90 minuti. E’ duttile può giocare su tutta la fascia sinistra

Mercato

Biraghi è sempre sotto gli occhi del Milan, che nel casso facesse partite Ricardo Rodriguez, potrebbe fiondarsi sul terzino italiano

Retroscena

Nella stagione scorsa è stato molto vicino a venire al Milan, ma lui ha deciso di rimanere alla Fiorentina, perché credeva tantissimo nel progetto Viola

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.