Sabato 27 giugno alle 15.30 al Signal Iduna Park il Borussia Dortmund ha ospitato l’Hoffenheim, partita valida per la 34° e ultima giornata di Bundesliga.

I padroni di casa sono reduci dal successo esterno contro il Lipsia per 2 a 0, con doppietta di Haaland, e occupano la seconda posizione in classifica a quota 69 punti. Non hanno grandi pretese dato che non possono ambire al primo posto, conquistato dal Bayern, e sono già secondi; infatti non rischiano nulla dato che il terzo classificato, il Lipsia, ha sei punti in meno.

L’Hoffeheim è settimo con 49 punti, stessi punti del Wolfsburg, che occupa la sesta posizione.

L’obiettivo dell’Hoffenheim, già qualificato per l’Europa, di raggiungere il sesto posto per evitare i preliminari di Europa League è centrato. Un finale di stagione straordinario che si conclude con un poker firmato da uno scatenato Kramaric contro il Borussia Dortmund.

Il primo tempo

Passano 5 minuti dal fischio d’inizio e i padroni di casa ci provano con un colpo di testa di Brandt che però viene respinto.

All’8′ gli ospiti passano in vantaggio con Kramaric che conclude da fuori area con un destro che termina proprio sotto la traversa. 0-1.

Da questo momento la partita è a senso unico; l’Hoffenheim domina in tutti i reparti, mentre il Borussia sembra irriconoscibile.

Al 30′ arriva il raddoppio dell’Hoffeheim ancora con Kramaric che sfrutta l’assist di Skov e indirizza la palla nell’angolino in basso a sinistra. 0-2.

Subito dopo Hazard prova a ripristinare la situazione, ma la sua conclusione di destro trova la pronta parata di Baumann.

Il primo tempo si conclude 2 a 0 a favore degli ospiti con doppietta di Kramaric.

Il secondo tempo

Dopo appena 3 minuti dall’inizio della ripresa Kramaric firma il terzo gol: al 48′ passaggio filtrante di Bebou per il croato che di destro non sbaglia. 0-3.

Dabbur viene atterrato in area di rigore e Hummels concede il rigore all’Hoffenheim. Sul dischetto va Kramaric che sigla così il proprio poker personale. Si tratta del primo giocatore dell’Hoffenheim a realizzare un poker in una partita e il primo in assoluto a farlo in casa del Borussia Dortmund. 0-4

Si succedono una serie di tentativi da parte di entrambe la squadre, ma il Borussia Dortmund non riesce mai davvero a rientrare in partita e il match termina con una dura sconfitta per i padroni di casa per 4 a 0.

L’Hoffenheim, grazie alla bella vittoria, si posiziona al sesto posto in solitario (il Wolfsburg ne prende 4 dal Bayern e va ai playoff di Europa League) e centra l’obiettivo Europa League senza dover passare dai preliminari. Il Borussia Dortmund subisce una sconfitta indolore perché mantiene il secondo posto.

Un poker personale dell’attaccante croato Kramaric affonda i gialloneri, disastrosi in fase difensiva e veramente poco produttivi in quella offensiva.

Borussia Dortmund-Hoffenheim 0-4

Queste le parole post gara di Rosen, Ds dell’Hoffeheim, a proposito di Kramaric:

“Andrej Kramaric è un giocatore molto interessante per il quale c’è sempre mercato. Quindi è assolutamente importante potergli offrire la Coppa Europa. Questa è stata un’ottima conclusione di una stagione complicata ma in definitiva molto buona per noi oggi. Nelle ultime settimane abbiamo sviluppato una convinzione incredibile”.

Queste le parole di Favre:

“Non è stato bello da parte nostra. Non eravamo presenti, abbiamo fatto troppi regali. Era troppo poco. Dobbiamo difenderci insieme. Dimenticheremo tutto questo abbastanza in fretta. Abbiamo comunque raggiunto il nostro obiettivo”.

Achraf Hakimi è sceso in campo al 46′ nel corso del match: per lui potrebbe trattarsi dell’ultima partita in Bundesliga. La trattativa tra il Real Madrid, che è il proprietario del cartellino, e l’Inter è infatti in fase avanzata.

TABELLINO Borussia Dortmund-Hoffenheim

Borussia Dortmund-Hoffenheim 0-4

8’, 30’, 48’ e 50’ Kramaric

Borussia Dortmund (3-4-3): Burki; Piszczek, Hummels, Balerdi; Morey Bauza, Brandt, Witsel, Guerreiro; Reyna, Haaland, Hazard.

Hoffenheim (3-5-2): Baumann; Grillitsch, Posch, Hubner; Rudy, Kaderabek, Samassekou, Skov, Kramaric; Bebou Dabbur.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20