Come contro il Verona anche a Brescia la Juve ottiene una vittoria sofferta e in rimonta ma che comunque la proietta momentaneamente in testa alla classifica.

Bianconeri già sotto dopo appena quattro minuti a causa delle rete di Donnarumma. Nonostante le occasioni create, ci vuole un autogol di Chancellor per riequilibrare il risultato.

Nella ripresa emerge la maggiore qualità tecnica degli uomini di Sarri, ed è Pjanic con un sinistro al volo a firmare la rimonta. Nel finale, il Brescia prova l’assedio, ma Bonucci e compagni reggono l’urto portando a casa l’intera posta.

La Partita:

Sarri decide di cambiare modulo passando al 4-3-1-2 con Szcezny in porta, da destra verso sinistra Danilo, Bonucci, De Light e Alex Sandro. A centrocampo, Pjanic, Khedira e Rabiot. In attacco, Ramsey agisce alle spalle di Higuain e Dybala.

Stesso modulo anche per il Brescia di Corini: Joronen tra i pali, Sabelli, Chancellor, Cistana e Mateju in difesa. A centrocampo, Bisoli, Tonali e Dessena. In avanti, Romulo dietro le due punte Balotelli e Donnarumma.

Primo tempo:

Parte forte il Brescia che dopo appena quattro minuti è già avanti: Tonali conquista palla sulla trequarti e serve Romulo, il quale scarica su Donnarumna, che entra in area e fulmina Szcezny. La Juve non si scompone e comincia a macinare gioco, ma le occasioni create da Rabiot, Ramsey e Higuain s’infrangono tra le braccia di Joronen. Ci vuole un autogol per consentire ai bianconeri di pareggiare: al 39′,su corner di Dybala, Joronen esce a vuoto e la palla sbatte sulla schiena di Chancellor carambolando in rete. Si va al riposo sull ‘1-1.

Secondo tempo:

Ad inizio ripresa, ci prova subito Balotelli ma il suo.colpo.di testa fa il solletico a Szcezny. La Juve risponde con due clamorose occasioni, prima con Dybala fermato da Joronen, poi con Rabiot che trova l’opposizione di Chancellor sulla linea di porta. Ma al 63′, Pjanic completa la rimonta scaraventando al volo di destro una punizione di Dybala ribattuta dalla barriera. Il Brescia si riversa in massa nell’area avversari, ma l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Higuain, che per un soffio non ci arriva.

Il Tabellino:

BRESCIA(4-3-1-2): Joronen, Sabelli, Cistana, Chanchellor, Mateju (70’st Morosini), Bisoli, Tonali,Dessena, Romulo (85’st Aye’), Balotelli, Donnarumma (64’st Matri). A disposizione: Alfonso, Aye’, Gastaldello, Martella, Matti, Morosini, Spalek. All. Eugenio Corini

JUVENTUS (4-3-1-2): Sczneny, Danilo (19’st Cuadrado), Bonucci, De Light, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Rabiot (69’st Matuidi), Ramsey (73’st Betnardeschi), Dybala, Higuain. A disposizione: Buffon, Rugani, Demiral, Emre Can, Cuadrado, Matuidi, All.Maurizio Sarri.

Marcatori: 4′,pt Donnarumma (B), 39’pt, aut.Chancellor, 63’st Pjanic(J)

Arbitro: Fabrizio Pasqua

Angoli: 4-4

Recupero: 3’pt, 4’st

Ammoniti: Cistana (B), Bonucci(J), De.Light (J), Khedira (J)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20