Il campionato di Serie B è quasi arrivato al capolinea. La 36esima giornata è alle porte e una delle sfide in programma è Monza – Lecce. Le due squadre si sfideranno allo stadio Brianteo domani martedì 4 maggio alle 14.00. Alla vigilia del match i due allenatori, Brocchi e Corini, hanno tenuto le rispettive conferenze stampa.


Monza – Lecce: in Tv e formazioni


Brocchi e Corini: quali le parole dei tecnici alla vigilia della gara?

I due allenatori di Monza e Lecce, Brocchi e Corini rispettivamente, hanno tenuto le conferenze stampa per presentare la sfida di domani allo stadio Brianteo. Cristian Brocchi, allenatore della formazione casalinga, ha detto: “Un’altra partita importante che grazie all’ottima gara di Salerno ci permette di avere ancora qualche possibilità di giocarci le nostre carte fino alla fine. Affrontiamo un Lecce che ha valori importanti e che vanta una delle rose più forti dell’intero campionato. Entrambe le squadre hanno bisogno di vincere per continuare a cullare il sogno della seconda posizione. Abbiamo recuperato tutti i giocatori.

Adesso l’importante è mantenere il nostro credo che ci ha accompagnato per tutta la stagione. Penso che sia importante l’interpretazione di ogni singolo giocatore. Per la prima volta i giocatori non avranno bisogno di me per preparare al meglio questa partita. Facciamo questo lavoro per giocare queste partite. Spero che venga fuori una partita di Serie A“. Infine conclude accennando alle condizioni di Frattesi: “E’ importantissimo avere un giocatore come lui perché ha qualità importanti sia tecniche che atletiche. Scommessa? L’ha vinta e speriamo però che non si fermi. Poi a fine campionato sarò di parola“.

Corini: “Sono molto fiducioso”

Il tecnico del Lecce, Eugenio Corini, durante la conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Monza, ha detto: “Le prestazioni sono state fatte quindi anche chi è entrato dalla panchina ha fatto il suo. Non sempre i cambi possono essere positivi, ma chi è entrato ha fatto il suo. Non siamo stati incisivi come successo altre volte ma atteggiamento e volontà ci sono stati. Per questo sono molto fiducioso in vista dei prossimi difficili impegni perché vogliamo concludere bene il campionato. Con il Cittadella abbiamo messo tanti palloni ed è vero che siamo la squadra che ne mette più in mezzo, non a caso siamo il miglior attacco. Non avendo grandi colpitori di testa cerchiamo spesso soluzioni diverse. Potevamo fare meglio ma abbiamo creato davvero tanto, sbagliando molti gol e pagando l’assenza di un rigore su Pettinari per noi. Avremmo certamente meritato di più pur avendo sbagliato molto“.

Per quanto riguarda la zona offensiva, Pettinari non sarà in campo: “Pettinari non sarà disponibile in queste tre partite. Su Calderoni eravamo più preoccupati ma gli esami ci hanno dato qualche speranza in più per la Reggina o per l’Empoli. Yalcin è arrivato fuori condizione tra Covid e assenza dei campi, ho provato a dargli minutaggio ed in più ora e in Ramadan. Può trovare lo spazio per dimostrare le sue qualità, magari a gara in corso. Stepinski ha caratteristiche importanti, ha giocato meno perché negli ultimi mesi abbiamo giocato in modo diverso. E’ una soluzione che sto prendendo in seria considerazione per l’undici da schierare titolare“.

Infine Corini conclude accennando al modulo che usa il Monza: “Nell’ultima gara hanno giocato con il 3-5-2, non so se è stata una scelta strategica o dettata dalle assenze. In alternativa fanno il 4-3-1-2 o 4-3-3 e noi siamo pronti in entrambi i casi. All’andata era un momento particolare, dopo tante gare consecutivi. E’ vero che all’inizio loro palleggiarono di più, mentre noi uscimmo più alla lunga prendendo coraggio. Dobbiamo contenerli ed essere intensi per poi cercare di prenderci il vantaggio“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20