Oggi 6 Aprile 1980 nasceva Tanja Poutiainen, l’ex sciatrice alpina Finlandese, che ha vinto una Medaglia Olimpica, tre Coppe del Mondo di specialità e altre quattro medaglie iridate nei Campionati di Sci Alpino.

Come il connazionale Kalle Parlander in campo maschile, anche Tanja Poutiainen è stata la prima campionessa finlandese ad affermarsi nello sci Alpino.

Prima di loro la Finlandia, nazione con grandissima tradizione negli sport invernali, non aveva mai ottenuto risultati di rilievo in questa disciplina.

Carriera di Tanja Poutiainen

Attiva in Gare FIS dal novembre del 1995, in Coppa Europa la Poutiainen esordì il 21 gennaio 1997 a Bischofswiesen il 21 gennaio 1997 in slalom gigante (6ª).

Ottenne il primo podio il 10 febbraio successivo a Crans-Montana nella medesima specialità (3ª).

Sempre nel 1997 esordì ai Campionati Mondiali (nella rassegna iridata di Sestiere fu 17ª nello slalom speciale e non terminò lo slalom gigante).

Vinse la medaglia d’oro nello slalom speciale e quella di bronzo nel supergigante ai Mondiali juniores di Schladming e debuttò in Coppa del Mondo, il 16 marzo a Vail in slalom speciale senza completare la gara.

Nella stagione successiva conquistò la sua prima vittoria in Coppa Europa, il 15 dicembre 1997 a Sankt Sebastian in slalom gigante.

Esordì poi ai Giochi Olimpici Invernali: a Nagano 1998 si classificò 26 nello slalom gigante e 18 nello slalom speciale.

Nel 1999 Mondiali di Vail/Beaver Creek si piazzò 14ª nello slalom gigante e 24ª nello slalom speciale, mentre ai Mondiali juniores di Pra Loup vinse la medaglia di bronzo nello slalom gigante.

Le Stagioni 2001-2005 di Tanja Poutiainen

Ai Mondiali di Sankt Anton am Arlberg 2001 si piazzò 13ª nello slalom gigante e non completò lo slalom speciale.

Il 30 novembre dello stesso anno ottenne a Levi in slalom speciale la sua ultima vittoria, nonché ultimo podio, in Coppa Europa.

Il 9 dicembre a Sestriere in slalom speciale ottiene il suo primo podio in Coppa del Mondo (2ª).

Ai XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002 si classificò 11 nello slalom gigante e non completò lo slalom speciale, mentre l’anno dopo ai Mondiali di San Moritz 2003 si piazzò 23ª nello slalom gigante e 10ª nello slalom speciale.

Il 28 febbraio 2004 conquistò a Levi in slalom speciale la sua prima vittoria in Coppa del Mondo.

Ai successivi Mondiali di Bormio/Santa Caterina Valfurva 2005 vinse la medaglia d’argento sia nello slalom gigante sia nello slalom speciale: furono le prime due medaglie mai vinte da una finlandese ai Campionati mondiali.

In quella stessa stagione 2004-2005 in Coppa del Mondo si aggiudicò due Coppe di specialità, quella di slalom gigante (con 51 punti di vantaggio sulla seconda classificata, la svedese Anja Pärson) e quella di slalom gigante (con 170 punti di vantaggio sulla croata Janica Kostelić ).

Le Stagioni 2006-2009

Ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006 vinse la medaglia d’argento nello slalom gigante, la prima medaglia olimpica finlandese nella storia dello sci alpino.

Inoltre si classificò 6 nello slalom speciale; l’anno dopo ai Mondiali di Åre 2007 si piazzò 14ª sia nello slalom gigante sia nello slalom speciale.

Ai Mondiali di Val-d’Isère 2009 vinse la medaglia di bronzo sia nello slalom gigante sia nello slalom speciale.

Il mese successivo durante le finali della Coppa del Mondo 2008-2009 riuscì a vincere la sua seconda Coppa del Mondo di slalom gigante, superando all’ultima gara l’austriaca Kathrin Zettel, fino a quel momento in testa alla classifica, di 7 punti.

Le Stagioni 2010-2014

Ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010 si classificò 13 nello slalom gigante e 6 nello slalom speciale.

L’11 gennaio 2011 conquistò a Flachau in slalom speciale la sua ultima vittoria in Coppa del Mondo.

Un mese dopo, ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011, si piazzò 13ª nello slalom gigante e 6ª nello slalom speciale.

Il 15 gennaio 2013 colse a Flachau in slalom speciale il suo ultimo podio in Coppa del Mondo (3ª) e ai successivi Mondiali di Schladming 2013, suo congedo iridato, si piazzò 15ª nello slalom gigante e 4ª nello slalom speciale.

Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014, sua ultima presenza olimpica, si classificò 14 nello slalom gigante e 12 nello slalom speciale e il 16 marzo successivo disputò la sua ultima gara in Coppa del Mondo, lo slalom gigante di Lenzerheide (20ª).

Si ritirò al termine di quella stessa stagione e la sua ultima gara in carriera fu uno slalom speciale FIS disputato a Rovaniemi il 7 aprile, chiuso dalla Poutiainen al 2º posto.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20