Al Signal Iduna Park, è Can a risolvere il match. In una giornata in cui Sancho e Hazard non sono sembrati particolarmente in forma, ci pensa l’ex Juventus a far trovare i tre punti ai suoi.

Nella prima parte di gara non ci sono particolari occasioni. I gialloneri spingono molto sulle fasce, con Guerreiro e Hakimi, ma la difesa di Labbadia non concede spazi. La squadra di Favre spinge anche nel secondo tempo e, dopo l’errore di Sancho, è Can a mandare in vantaggio i suoi.

FORMAZIONI

BORUSSIA DORTMUND 3-4-2-1

Burki; Akanji, Can, Piszczek; Guerreiro (dal 90′ Schmelzer), Delaney, Witsel (dall’80’ Balerdi), Hakimi; Sancho, Hazard (dal 79′ Morey); Brandt (dal 68′ Reyna).

All. Favre.

A disposizione: Hitz, Morey, Balerdi, Rente, Schmelzer, Raschl, Pherai, Reyna, Fuhrich

HERTHA BERLINO 4-2-3-1

Jarstein; Mittelstadt, Torunarigha, Boyata, Pekarik; Skjelbred (dal 62′ Piatek), Grujic (dall’88’ Maier); Dilrosun (dal 30′ Esswein e dall’89’ Samardzic), Darida, Lukebakio (dal 45′ Ngakam); Ibisevic.

All. Labbadia.

A disposizione: Ngakam, Smarsch, Dardai, Piatek, Maier, Stark, Klunter, Esswein, Samardzic.

PRIMO TEMPO

La gara inizia nel segno del ricordo di George Floyd, con le magliette commemorative dei giocatori del Dortmund, durante il riscaldamento, e le due squadre inginocchiate a centrocampo prima del fischio d’inizio.

I primi a rendersi pericolosi sono i padroni di casa, con Hakimi. L’esterno, all’8′ scappa via sulla destra, entra in area e calcia, ma la sfera sbatte contro l’esterno della rete. Nei primi 15 minuti della gara, i gialloneri cercano di impensierire gli avversari con la velocità di Guerreiro e Hakimi, ma la difesa ospite è brava a non concedere spazi. Il Borussia continua a spingere e, al 20′, Hazard ha l’occasione buona per portare i suoi in vantaggio. Il belga, però, da ottima posizione calcia male e spreca la palla gol.

Gli uomini di Labbadia si fanno vedere dalle parti di Burki alla mezz’ora. Darida prova la conclusione dalla distanza, ma la traiettoria è troppo centrale e il portiere blocca senza problemi.

La prima frazione di gara termina 0-0, senza particolari occasioni da rete.

SECONDO TEMPO

La squadra di Favre riparte all’attacco. Al 52′ Sancho si divora il gol dell’1-0, sbagliando da pochi passi dalla porta. L’errore può costare caro al Dortmund, che 4 minuti dopo rischia di subire lo svantaggio. Esswein si libera in area e fa partire un diagonale, che esce di pochissimo.

Al 58′ risponde Emre Can, che manda in vantaggio i suoi, con un tiro di piatto, che non lascia scampo a Jarstein.

View this post on Instagram

😎👊 EMRE. CAN. #BVBBSC

A post shared by Borussia Dortmund (@bvb09) on

Labbadia mette subito dentro Piatek, per cercare di riportarsi in parità. L’attacco dell’Hertha, però, non riesce a trovare varchi per rendersi pericoloso.

All’83’ si rende di nuovo pericoloso Can, con una volée su Corner, che viene deviata da Boyata. A pochi minuti dalla fine Sancho si divora un’altra clamorosa occasione. Questa volta è Jarstein a murare, in uscita, il tentativo dell’attaccante inglese.

MARCATORI

58′ Can

AMMONIZIONI

Esswein, Piatek

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20