Per ogni partita truccata, il loro incasso era di circa centomila euro

( di Marco Tulli) – Calcio scommesse in Spagna. Quando si dice tutto il mondo è paese. Non solo il nostro calcio è risultato poi alla fine essere infangato da gente che specula sulla passione dei tifosi e, di tutti gli appassionati di questo meraviglioso sport. Accadde in Italia, nella nostra Serie A nell’ormai “lontano” 2006, coinvongeldo molte squadre, alcune anche molto blasonate come Juventus, Milan, Fiorentina e Lazio.

Prima pagina del Corriere dello Sport dopo la sentenza di Napoli sul calcio scommesse. Anche in Spagna è calcioscommesse. NO BET
Prima pagina del Corriere dello Sport dopo la sentenza di Napoli sul calcio scommesse

Un 2006 non poi così lontano perchè, ancora è ricordato in tutto il mondo a causa di un paese che deve la sua fama, oltre che alle meraviglie presenti sul territorio, alla buona cucina e al buon vino, anche alla Mafia e alla corruzione presente ad ogni angolo del paese.

Spagna

Non chiara la situazione su Samuel Saiz, 28 anni, tornato in questa stagione al Getafe, con il quale avrebbe disputato 10 gare di Liga, in prestito dal Leeds. In un primo momento il giocatore spagnolo è stato inserito nella lista dei fermati, sembrerebbe essere risultato poi invece estraneo alla vicenda. Ma gli arresti dell’operazione Oikos, come è stata soprannominata dagli inquirenti, non sarebbero finiti, in totale diventeranno undici le persone ad essere indagate.

Martedì 28 maggio appunto, la polizia iberica ha arrestato undici giocatori, tutti sospettati di fare parte di una vera e propria organizzazione criminile al fine di truccare le gare dei campionati di Liga e, della Seconda Divisione spagnola. Secondo gli investigatori, gli indagati avrebbero tentato di truccare anche tre partire di Serie A, B e C spagnola, tra cui l’Huesca-Nàstic, 41a giornata della stagione 17/18. Nel mirino anche una gara di questa stagione, Valladolid-Valencia. Secondo l’accusa per ogni gara truccata l’organizzazione guadagnava circa 100mila euro.

Raul Bravo ex giocatore del Real Madrid. Anche in Spagna è calcioscommesse. NO BET
Raul Bravo ex giocatore del Real Madrid

Tra le undici persone arrestate, spunta l’ex difensore del Real Madrid, Raul Bravo che, è considerato dalle autorità, il capo dell’organizzazione, Inigo Lopez, centrale del Deportivo La Coruna e Agustin Lasaosa, presidente dell’Huesca. A far scattare gli arresti spagnoli, è stata l’inchiesta delle autorità ucraine risalente al periodo di una delle partite in questione, quando gli inquirenti scoprirono diverse decine di partite truccate che, hanno coinvolto più di 30 squadre professionistiche e centinaia di persone.

Federico Baranca segretario ella no profit Federbet. Anche in Spagna è calcioscommesse. NO BET
Federico Baranca segretario ella no profit Federbet

Di seguito le dichiarazioni di Francesco Baranca sul calcioscommesse spagnolo.

Francesco è il segretario della no profit Federbet, Chairman del comitato etico e FairPlay della Football Federation ucraina. Lui lo aveva detto in tempi non sospetti. La partita della 41esima giornata della seconda divisione spagnola, Huesca-Gimnastic del 27 maggio 2018, era truccata.

Lo avevamo detto che quella partita era clamorosamente sporca. Ma ci avevano insultato e deriso. Oggi loro sono in carcere”.

sono riusciti a mettersi in tasca almeno una quindicina di milioni di euro”, stima Baranca. “Quella partita gli è sfuggita di mano, era troppo plateale la combine. Ma non è la sola del campionato appena concluso ad aver destato più di un dubbio. Flussi anomali molto simili, anche se non così smaccati, si sono registrati anche per altri incontri de La Liga.”

Insomma, infangare lo sport più seguito al mondo, rovinare la passione di molta gente, lasciar andare in frantumi i sogni dei bambini che la domenica pomeriggio si recano allo stadio con le loro famiglie a vedere i loro idoli, oggi è possibile. A fare ciò, persone senza un briciolo di amore per lo sport, ma solo attaccate solamente al così tanto amato denaro, da non preoccuparsi di null’altro. Certe persone non dovrebbero nemmeno avvicinarsi a questo mondo sempre più sporco purtroppo.

Per le altre notizie di sport clicca qui.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.