Paratici al lavoro per il mercato bianconero

Continua il casting per il centrocampo Juve. Nelle ultime ore sono apparsi due nuovi nomi: Nemanja Gudelj  del Siviglia e Donny van de Beek del Manchester United.

C’è necessità di intervenire a centrocampo?

Al momento la risposta è sì. Non si parla in termini di alternative però, dato che la Vecchia Signora conta ben dieci centrocampisti (Khedira compreso). Nonostante ciò è evidente che il centrocampo sia in netta difficoltà. Prima di tutto la media voto dei centrocampisti è di poco superiore al sei. In secondo luogo le gare giocate fino a qui hanno sottolineato una grande difficoltà dei centrocampisti nell’innescare l’attacco, oltre che ad una certa sofferenza del reparto quando attaccato. In ultimo c’è il fattore gol: il centrocampo Juve ha segnato solo tre reti con Kulusevski e Rabiot tra campionato e coppa. Dopo il centrocampo Pirlo-Vidal-Marchisio-Pogba i bianconeri non sono più riusciti a trovare una stabilità nella metà campo.

I nuovi nomi del centrocampo Juve

Nelle ultime ore sono emersi nuovi nomi per il centrocampo bianconero. Oltre ai soliti noti si aggiungono alla lista Nemanja Gudelj  del Siviglia e Donny van de Beek del Manchester United. Il giocatore serbo è un mediano di rottura, arrivato a Siviglia dal Guangzhou Evergrande nel 2019. Nella squadra di Lopetegui è l’equilibratore del centrocampo ed è un elemento fondamentale per il tecnico. La Juventus ci proverà, ma è difficile pensare che Monchi possa lasciarlo andare facilmente. Il prezzo del cartellino si aggira intorno ai sei milioni, ma Monchi ne vorrebbe almeno venti. Perciò toccherà alla Juve decidere il da farsi per il centrocampista serbo.
L’olandese sembra non trovare spazio a Manchester. Un mistero da quaranta milioni e non sono mancate le critiche, in primis da Van Basten. La Juventus potrebbe fare un tentativo a gennaio per il centrocampista, ex compagno di De Ligt ai tempi dell’Ajax.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20