juventus-barcellona champions femminile
juventus-barcellona champions femminile

Inizia l’avventura Champions femminile per la Juventus W che ha pescato dall’urna un avversario temibilissimo. Il Barcellona, vicecampione d’Europa, arriva ad Alessandria stadio Moccagatta, da favorita.

Le blaugrana hanno giocato una partita ad altissima intensità, costringendo le ragazze italiane a faticare per mantenere alta la prestazione. Soprattutto centrocampiste e attaccanti sono dovute rientrare spesso in supporto della difesa.

Primo tempo

Ben sistemato in campo il Barcellona arriva la primo tiro al 5′, alto sulla traversa. Replica due minuti più tardi, libera bene la difesa bianconera. Al 12′ si affaccia in avanti la squadra di Rita Guarino. Al 18′ un errore difensivo di Girelli fa giungere al centro una palla che viene indirizzata verso la porta, uscendo di un soffio. Da fuori si ha l’impressione del gol.

Al 34′ azione prolungata in avanti con Girelli e Staskova a cercare di sfondare la difesa avversaria che però libera senza troppi affanni. Sale ora più spesso in avanti la Juve. Ma il Barcellona passa in vantaggio al 39′ con episodio piuttosto fortunoso. Giuliani non trattiene un tiro che si avvia verso la linea di porta dove Sara Gama potrebbe liberare. Arriva però Putellas che ingaggia un corpo a corpo con palla che finisce in rete. Il Barcellona non esulta più di tanto cercando con gli occhi l’arbitro. Non è chiaro infatti se ci possano essere gli estremi per un fallo o se si tratti semplicemente di autogol della Gama.

Juventus W-Barcellona, prima di Champions con diretta Sky

Secondo tempo

Rientrano in campo le squadre con le stesse formazioni della prima frazione. Inizia in avanti la Juve e va al tiro al 50′ con Cernoia. Un minuto dopo primo cambio fuori Staskova dentro Aluko. Continua a tenere benissimo il campo il Barcellona, forte del vantaggio. La Juventus risponde con coraggio affrontando le avversarie a viso aperto pur non riuscendo ad essere pericolose in avanti.

Secondo cambio per Rita Guarino al 66′ esce Martina Rosucci al suo posto Pedersen. Risponde il Barcellona togliendo Guijarro, al suo posto Oshoala. Diventa più offensiva la squadra spagnola, importante sarebbe segnare un secondo gol in vista del ritorno casalingo. Rete che per altro dovrebbe cercare anche la Juventus ma che ora sembra faticare più di quanto non abbia fatto nel primo tempo. Ed infatti al 70′ arriva il raddoppio. Dalla destra ancora Alexia Putellas verso l’area dove svetta Marta Torrejon e mette alle spalle di Laura Giuliani. Soffre adesso la Juventus, si spazientisce Rita Guarino. Guizzo bianconero al 77′ con una combinazione tra Cristiana Girelli e Valentina Cernoia che conclude alto sulla trasferta.

Termina in 10 il Barcellona per un fallo da ultimo difensore, poco fuori il limite dell’area di rigore. Maria Leon atterra Aluko. Dalla punizione seguente arriva il tiro di Cernoia a girare che finisce di poco a lato.

Allo scadere gol annullato per fuori gioco alle spagnole. Tre minuti di recupero in cui la Juventus cerca un gol che sarebbe comunque meritato per la prestazione fornita.

Finisce 2-0, la squadra esce dal campo tra gli applausi, sconfitta ma con ampi margini di miglioramenti. Sabato inizia un nuovo campionato e le bianconere saranno ancora la squadra da battere.

Tabellino

Juventus (4-3-3): Giuliani, Hyyrynen (88′ Sikora), Gama, Sembrant, Boattin, Rosucci (66′ Pedersen), Galli, Caruso, Staskova (52′ Aluko), Girelli, Cernoia

Barcellona (3-5-2) : Panos, Torrejon, Van Der Gragt, Leon, Hansen, Hamraoui, Guijarro (69′ Oshoala), Putellas, Sanchez (84′ Ouahabi), Hermoso (88′ Andújar), Caldentey

Marcatori: 39′ Alexia Putellas, 70′ Marta Torrejon

Juventus Women on Facebook

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20