Pareggio tra Brugge e Galatasaray

Nella prima sfida del Gruppo A, ricordiamo caratterizzato dalla possente presenza di Psg e Real Madrid, Club Brugge e Galatasaray raccolgono un punto per parte. La partita globalmente ha messo in mostra due squadre che si uguagliano, nonostante l’esperienza dei turchi guidati da Radamel Falcao.

Primo tempo

Primo tempo molto equilibrato quello tra Club Brugge e Galatasaray; Terim si affida al tandem d’attacco formato da Babel, Feghouli e Falcao, mentre il tecnico belga Clement dà le chiavi delle azioni offensive all’imprevedibilità di Okereke e Bonaventure.

Proprio Bonaventure al 7’ minuti crea la prima occasione del match: l’attaccante del Club Brugge non riesce però a dare il giusto angolo alla sua conclusione; Muslera controlla con sicurezza la traiettoria. Dall’altra parte i turchi architettano le prime azioni cercando di pescare Falcao. Al 13’ l’ex Porto e Atletico Madrid tenta un tiro che non preoccupa minimamente Mignolet.

Babel del Galatasaray contro il Club Brugge
Babel in azione contro il Club Brugge

Il Club Brugge, dopo aver subito la pressione turca, emerge grazia alla velocità di Okereke e Diatta i quali al 20’ contribuiscono alla creazione della seconda conclusione di Bonaventure.

Ma il primo vero e proprio brivido del match porta la firma di Ryan Babel; l’ex attaccante del Liverpool, sfruttando uno svarione difensivo belga, si trova davanti a Mignolet; quest’ultimo blocca meravigliosamente una conclusione che poteva diventare mortale per il Brugge. Tra i migliori in campo nella prima frazione abbiamo Vanaken e il capitano Vormer, che riescono a ostacolare qualsiasi palla pericolosa dei turchi.

La traversa di Rica è una delle ultime occasioni di questo primo tempo che si chiude sullo 0 a 0.

Secondo tempo

Nella ripresa entrambe le squadre cercano di dare il massimo al fine di bucare la rete, ma lo scontro del Breydel rimane sempre incrostato su un equilibrio inscalfibile.

Il Brugge riparte a mille: al 49’ Bonaventure è di nuovo a battezzare le occasioni dell’incontro, il suo tiro però va alto sopra la traversa; al 50’ Muslera compie un vero e proprio miracolo su un colpo di testa fornito di nuovo da Bonaventure.

Gli ospiti si svegliano solo al 61’ quando Feghouli scheggia la traversa dopo aver sganciato una gran conclusione. Dopo aver subito il tiro dell’ex West Ham, il Club Brugge progressivamente riprende in mano il match nonostante un possesso palla non proprio coordinato.

Mariano del Galatasaray
Un’azione di Club Brugge e Galatasaray

All’82’ l’ex interista Nagatomo, raccogliendo un rimpallo da calcio d’angolo, sfiora un goal clamoroso; Mignolet si trovava comunque sulla traiettoria: pericolo scampato per i padroni di casa. Inutili sono gli assalti finali dei belgi che non sono stati in grado di pungere la difesa turca.

Al Jan Breydel di Brugge finisce 0 a 0: a conti fatti è stato un match molto equlibrato. Pareggio più che giusto.

CLUB BRUGGE (4-3-3): Mignolet; Ricca, Deli, Mitrović, Mata; Vanaken, Rits (Balanta, 86′), Vormer; Diatta, Okereke (Openda, 60′), Bonaventure (Diagne, 74′). All: Clement

GALATASARAY (4-5-1): Muslera; Mariano (Ozbayrakli, 90′) , Luyindama, Marcao, Nagatomo; Nzonzi, Lemina (Emre Mor, 61′), Seri (Donk, 93′), Babel, Feghouli; Falcao. All: Terim

AMMONITI: Lemina (G), Nzonzi (G), Openda (C), Vormer (C)

ARBITRO: Slavko Vinčič

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.