L’emergenza Coronavirus nel calcio

L’emergenza per il Coronavirus ha ormai raggiunto il suo apice. Infatti la maggior parte dei campionati sportivi e manifestazioni sono state rinviate. Uno dei pochi eventi sportivi, rimasti era la Champions League. La UEFA però ha incominciato a riflettere dopo gli svariati casi di COVID-19 nati negli ultimi giorni. Infatti nelle sole ultime settimane svariate personaggi del mondo del calcio, si sono ammalati. In quest’ultima categoria sono compresi i giocatori, gli allenatori ma anche tutto lo staff tecnico. Il primo di cui si ha notizia è il centrale difensivo della Juventus, Daniele Rugani, seguito poi da Blaise Matuidi e per ultimi Paulo Dybala. Infatti il centrocampista argentino nelle ultime ore ha pubblicato un post sui suoi profili social, dove spiegava di aver contratto il virus.

Rinviata la finale di Chamions League

La UEFA quindi per evitare altri contagiati, ha preso la decisione più dura. Infatti con un comunicato ufficiale sui suoi profili social ha confermato il rinvio della finale di Champions League. «As a result of the COVID-19 crisis, UEFA has today formally postponed the following finals, originally scheduled for May 2020. @UWCL@EuropaLeague@ChampionsLeague No decision has yet been made on rearranged dates. Further announcements will be made in due course». Tramite questo tweet arriva dunque la decisione della UEFA. Secondo l’organo calcistico non si ha ancora una data in quale si giocherà la finale della coppa dalle grandi orecchie. Infine nel tweet viene specificato che nei prossimi giorni verranno date altre informazioni. Quindi anche la competizione europea per club più importante si ferma. Infatti la Champions League era l’ultima manifestazione sportiva ancora in atto. Negli ultimi giorni erano arrivati gli stop della Liga, della Premier League e dell’europeo 2020. Un’altra competizione fortemente a rischio sono le Olimpiadi di Tokyo 2020, per le quali non si ha ancora una decisione.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20