Una Juve praticamente perfetta batte di misura il Manchester Utd all’Old Trafford e vola in testa al girone H a punteggio pieno dopo tre giornate. Dominio bianconero fin dai primi minuti, con Dybala che spezza l’equilibrio dopo appena un quarto d’ora. Le parate di De Gea evitano ai red devils di andare al riposo con un passivo più pesante. Nella ripresa la musica non cambia: gli uomini di Allegri hanno sempre il pallino del gioco in mano rischiando solo nell’occasione del palo colpito da Pogba, un lampo in una notte tutta bianconera.

LA PARTITA:

Fuori Mandzukic, Khedira ed Emre Can, Allegri opta per un più accorto 4-4-2: Szczesny in porta, Cancelo, Bonucci, Chiellini ed Alex Sandro. A centrocampo, Pjanic e Betancourt,  con Cuadrado e Matuidi sugli esterni. In avanti, coppia formata da Cristiano Ronaldo e Dybala.

4-2-3-1 per il Manchester di Mourinho: De Gea tra i pali, Young, Shaw, Lindelof e Smalling in difesa. A centrocampo, Matic e Pogba. In avanti, Mata, Rashford e Martial a sostegno dell’unica punta Lukaku.

Primo tempo:

Juve padrona del campo fin da subito con un lungo possesso palla che stordisce i padroni di casa. Al 13′, cross di Cancelo dalla destra per Dybala, che non riesce ad imprimere la giusta forza al pallone. Al 17′, però, l’attaccante argentino si rifà subito: cross di Ronaldo, Smalling anticipa Cuadrado respingendo la sfera sui piedi del numero 10 juventino che da due passi non può sbagliare. Al 22′, scambio tutto portoghese Ronaldo-Cancelo, botta di quest’ultimo che De Gea respinge in tuffo. Al 29′, corner di Dybala, Betancourt svetta più in alto di tutti senza trovare il bersaglio. Il Manchester prova ad uscire dalla propria metà campo ma le sue iniziative si perdono sul nascere. Al 37′, doppio intervento di De Gea che neutralizza le conclusioni di Ronaldo e Matuidi. Al 40′, prova a piazzare un diagonale con la sfera che esce non di molto. Solo Juve in un primo tempo che termina senza recupero.

Secondo tempo:

Al 48′, Cancelo ruba palla e va al tiro di prima intenzione con la sfera che termina distante dalla porta. Al 53′, Pjanic vede Cuadrado, tocco del colombiano per Ronaldo che scaglia la sfera verso l’incrocio dei pali dove ci arriva De Gea. Al 59′, prima ammonizione del match per Matuidi che falcia Young. I bianconeri badano a contenere commettendo però qualche ingenuità di troppo come al 76′, quando Pogba ruba palla a Betancourt e conclude di destro dalla distanza colpendo il palo. Tra 79′ e l’81’, Allegri opera due cambi: fuori Cuadrado e Dybala, dentro Barzagli e Bernardeschi. All’83’, ammonito Chiellini per perdita di tempo. C’è spazio anche per Douglas Costa che rileva Cancelo. Minuti finali che vedono il Manchester alla ricerca disperata del pareggio, ma che alla fine deve inchinarsi ad una Juve insuperabile.

IL TABELLINO :

MANCHESTER UTD (4-2-3-1): De Gea, Young, Shaw, Lindelof, Smalling, Mata, Pogba, Matic, Lukaku, Rashford, Martial. A disp : Damian, Chong, Bailly, Pereira, Hender Herrera, Romero. All. José Mourinho 

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny, Cancelo(83’st Douglas Costa), Bonucci, Chiellini , Alex Sandro, Pjanic, Matuidi, Betancourt, Cuadrado (79’st Barzagli), Dybala (81’st Bernardeschi ), Cristiano Ronaldo. A disp : Pinsoglio, Perin, Benatia, Barzagli, Kean, Bernardeschi, De Sciglio, Douglas Costa. All. Massimiliano Allegri 

Marcatore: 18’pt Dybala  (J)

Arbitro: Milorad Mazic  (Serbia )

Angoli: 2-5 

Recuperi: 0’pt, 3’st 

Ammoniti: Chiellini (J), Matuidi ( J), Young ( MU)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.