Chelsea
Chelsea-Valencia: Foto via Twitter @uefachampionsleague
Partono male i Blues di Frank Lampard, traditi da un gol di Rodrigo Moreno nella ripresa. Nel finale Barkley calcia un rigore sulla traversa

1^ GIORNATA GRUPPO H – Parte male l’avventura europea di Frank Lampard sulla panchina del Chelsea. Infatti gli inglesi vengono sconfitti per 0-1 dal Valencia tra le mura amiche dello Stanford Bridge. A decidere l’incontro una bella girata di Rodrigo Moreno al 74′. Pesa come un macigno però l’errore dal dischetto di Ross Barkley nel finale, che calcia sulla traversa un rigore concesso dall’arbitro Cakir con l’ausilio del VAR.

La partita –

Lampard schiera i suoi con il 3-5-2, riproponendo come terzo di difesa il giovanissimo Fikayo Tomori. Confermatissimo al centro dell’attacco Tammy Abraham, reduce dalla tripletta nell’ultima giornata di Premier League.

Alberto Celades presenta invece il suo Valencia con il solito 4-4-2, allargando sulla fascia di destra il francese Coquelin per dare maggiore copertura sulle fasce laterali.

Infatti la prima parte del match si gioca perlopiù sulle corsie esterne, con Marcos Alonso particolarmente ispirato. Già nei primi minuti arrivano buone chance per Willian e Abraham, ma in entrambi i casi l’ottimo Cillessen sventa i pericoli.

Il camaleontico modulo dei Blues, che spesso si tramuta in un 3-4-2-1, crea qualche problema di troppo agli andalusi, che sono però bravi a chiudersi a riccio e a giocare di rimessa grazie alla velocità di Cheryshev e Rodrigo.

Proprio quest’ultimo si procura un’occasione propizia ma calcia a lato. Dopo 16′ minuti arriva però la prima doccia gelata per i padroni di casa: Mason Mount si procura una distorsione alla caviglia in un contatto di gioco con Coquelin.

Il ventenne talentino inglese è così costretto a lasciare il campo: al suo posto dentro lo spagnolo Pedro.

La verve dei padroni di casa va via via scemando e si arriva quindi all’intervallo con il risultato ancora fermo a reti bianche.

Nel secondo tempo il Chelsea torna ad aumentare i giri del motore, sfiorando la segnatura con Pedro e Marcos Alonso. Tuttavia il fortino andaluso regge e gli spagnoli cominciano pian piano a prendere coraggio.

Gameiro manda alto da pochi metri, ma cominciano a vedersi sprazzi del vero Dani Parejo, capitano storico del Valencia.

Lampard vuole vincere la partita e lo si nota dal cambio Giroud-Zouma, mentre Celades getta nella mischia Maxi Gomez per uno stanco Gameiro.

Proprio il nuovo acquisto del Valencia, arrivato in estate dal Celta Vigo, dà maggiore brio agli ospiti. Al ’74 l’episodio che decide il match: Gayà sguscia tra due uomini e guadagna un calcio di punizione dai 30 metri.

Sugli sviluppi di quest’ultima, Dani Parejo mette una meravigliosa palla tagliata che Rodrigo Moreno in girata mette sotto la traversa alle spalle di Kepa.

Il Valencia è avanti 0-1 e lo spagnolo va ad esultare sotto il nutrito numero di tifosi giunti fino a Londra.

Il Chelsea si getta quindi a capofitto in avanti, ma Cillessen è super su una punizione di Marcos Alonso. Al minuto 87 un pizzico di speranza arriva su Stanford Bridge: il direttore di gara Cakir va a rivedere un sospetto tocco con il braccio di Wass nell’area di rigore del Valencia.

Nell’occasione ancora bravo Tomori a svettare più in alto di tutti. Dopo un paio di minuti di attenta valutazione, il fischietto turco decreta il penalty per il Chelsea.

Dagli undici metri non si presenta lo specialista Jorginho, ma il neo entrato Ross Barkley. Il trequartista inglese battibecca un pò con Willian, ma con forza si prende il pallone.

Tutta la personalità manifestata in questa circostanza non si riversa tuttavia sul rigore: il suo tiro è potente ma finisce contro la traversa.

Il pubblico di casa è incredulo, mentre il tecnico ospite Celades annusa l’impresa. Nei quattro minuti di recupero gli assalti Blues svaniscono con un colpo di testa di poco a lato di Christensen.

Un ottimo Valencia sbanca così Londra e inverte clamorosamente il pronostico contro un Chelsea piuttosto opaco, lontano parente di quello visto sabato contro il Wolverhampton in Premier League.

Gli andalusi volano così a tre punti nel Gruppo H in compagnia dell’Ajax, che nell’altro match del girone ha battuto 3-0 il Lille.

Risultato e tabellino –

Chelsea-Valencia 0-1

Marcatori: ’74 Rodrigo Moreno (V)

Chelsea (3-4-2-1) Kepa A, Zouma (72′ Giroud), Christensen, Tomori, Azpilicueta, Jorginho, Kovacic (’80 Barkley), M.Alonso, Mount (’16 Pedro), Abraham, Willian. All. F. Lampard

Valencia (4-4-2) Cillesen, Wass, Garay, Paulista, Gayà, Coquelin, Kondogbia, Parejo, Cheryshev (’92 Diakhaby), Gameiro (’70 M. Gomez), Rodrigo M. (’94 K. Lee). All. A. Celades

Arbitro: Cakir (Tur)

Note: al ’87 Barkley (C) calcia un rigore sulla traversa

CLICCA QUI per guardare il gol decisivo di Rodrigo

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.