La Juventus conquista i primi tre punti della stagione vincendo di misura a Parma grazie ad un goal di Chiellini nel primo tempo.

Ottima la prova dei bianconeri che,soprattutto nella prima frazione ,hanno messo in mostra tutto il repertorio sarriano fatto di pressing, velocità e tocchi di prima. Meno bene, invece, nella ripresa dove ha prevalso la stanchezza consentendo al Parma di creare qualche grattacapo. Nel complesso, però, la vittoria è meritata.

La partita:

Rispetto alle anticipazioni della vigilia, nel 4-3-3 di Martusciello ci sono tre novità: in attacco, è Higuain e non Dybala ad affiancare Ronaldo e Douglas Costa. A centrocampo, si rivede Matuidi e non Rabiot a far coppia con Pjanic e Khedira. In difesa, accanto ai confermatissimi Bonucci, Chiellini e Alex Sandro, tocca a De Sciglio ricoprire il ruolo di terzino destro e non Danilo.

Tutto come previsto nel 4-3-3 di D’Aversa: Sepe tra i pali, Laurini a destra, Gagliolo a sinistra con Iacoponi ed Alves al centro. A centrocampo, Brugman, Hernani e Barilla ‘. In attacco, Gervinho, Inglese e Kulisenesky.

Primo tempo:

Al 3′,ci prova subito Douglas Costa con un destro a giro che si perde sul fondo. Al 5′, scambio Higuain-Ronaldo con destro al volo del portoghese di poco alto. Due minuti dopo, il numero 7 bianconero sfiora di un soffio il vantaggio con un colpo di testa in anticipo che bacia la traversa. Il Parma prova a replicare con Inglese, che nell’area piccola calcia addosso a Szcezny. Al 20′, la Juve passa: su corner di Douglas Costa, Sepe anticipa in uscita Bonucci, la riprende Alex Sandro che calcia trovando la deviazione di Chiellini che gira in porta. Al 25′, Inglese va via in contropiede, si accentra e tira di prima intenzione ma Szcezny risponde presente. Al 27′, prima ammonizione del match a carico di Kulisenesky che ferma gelosamente una ripartenza di Douglas Costa. Al 29′, Ronaldo si mangia Il raddoppio calciando sul fondo da ottima posizione. Il portoghese va a segno pochi minuti dopo, ma il goal viene annullato per fuorigioco millimetrico. Il Parma non riesce più ad uscire e colleziona un altro cartellino giallo con Hernani che rifila un pastone a Ronaldo. Si va al riposo con i bianconeri in vantaggio.

Secondo tempo:

Avvio più convinto del Parma nella ripresa. D’Aversa inserisce Siligardi per Kulisenesky, ma è ancora Ronaldo a seminare il panico. I gialloblu sono comunque in partita ma non graffiano. Anche Martusciello cambia Khedira con Rabiot e Cuadrado per Higuain. Il.copione, però, non cambia. La Juve amministra, mentre il Parma si dimostra inconsistente in attacco dove nemmeno l’ingresso di Karamoh nei minuti finali può evitare la sconfitta.

Il Tabellino:

PARMA (4-3-3): Sepe, Laurini, Iacoponi, Alves, Gagliolo, Brugman (84’st Grassi), Hernani, Barilla ‘ (84’st Karamoh), Kulisenesky (57’st Siligardi), Inglese, Gervinho. A disposizione: Colombi, Minelli, Dermaku, Gazzola, Machin, Scozzarella, Karamoh, Siligardi, Sprocati, Cornelius, Ceravolo. All. Roberto D’Aversa

JUVENTUS (4-3-3): Szcezny, De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Khedira( 62’st Rabiot), Pjanic, Matuidi, Higuain ( 84’st Bernardeschi), Douglas Costa ( 70’st Cuadrado), Ronaldo. A disposizione: Buffon, De Light, Cuadrado, Bentancur, Emre Can, Bernardeschi, Dybala, Mandzukic, Pinsoglio. All. Giovanni Martuscello

Marcatori: 20’pt Chiellini.(J)

Arbitro: Fabio Maresca

Angoli: 5-8

Recuperi: 3’pt, 6’st

Ammoniti: Hernani, Kulesinski

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.