Nel giorno di Santo Stefano il Benevento di Filippo Inzaghi, capolista della Serie B, era atteso da un esame importante; lo scontro in casa del Chievo Verona, squadra retrocessa la scorsa stagione dalla Serie A e sicuramente con una delle rose più competitive del campionato cadetto. Al termine dei 90 minuti il risultato è stato: Chievo-Benevento 1-2, con gli ospiti che volano sempre di più in vetta al campionato, con il vantaggio sulla seconda, il Pordenone sconfitto a Salerno, che sale a 12 punti.

FORMAZIONI:

CHIEVO (4-3-1-2): Nardi; Dickmann, Vaisanen, Rigione, Cotali; Segre (57° Giaccherini), Garritano, Di Noia (69° Esposito); Vignato; Meggiorini, Djorjevic (77° Pucciarelli). All.: Marcolini.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola (81° Armenteros); Insigne (63° Tello), Improta (74° Antei), Coda. All.: Inzaghi.

LA PARTITA:

PRIMO TEMPO:

Allo Stadio Bentegodi di Verona in questo Boxing day di Santo Stefano si annusava profumo di grande calcio. In campo infatti sono scese due squadre che puntano al salto di categoria, per tornare in Serie A. La squadra che sta dominando la Serie B, il Benevento di Filippo Inzaghi, ancora una volta ha dimostrato di essere una grande squadra, mettendo in mostra ancora una volta un gran gioco, contro una delle avversarie più ostiche del campionato.

Gli ospiti partano subito forte e dopo soli 4 minuti Tuia sfiora il vantaggio per i suoi, colpendo sfortunatamente il palo, che salva il Chievo Verona.

I clivensi non stanno a guardare e al 18° Hetemaj, ex della partita, con un grande intervento mura la conclusione a colpo sicuro di Djordjevic.

Vignato porta avanti i suoi al 28°; Chievo-Benevento 1-0.

Al 28° passano i padroni di casa con il giovane Vignato, già messosi in mostra nel finale della passata stagione in Serie A, che con uno splendido tiro al volo su azione avviata da Garritano porta avanti i suoi! Chievo-Benevento 1-0.

Il Benevento però è una grande squadra e dopo il gol subito reagisce immediatamente.

Maggio di testa riporta la gara in parità; Chievo-Benevento 1-1.

Al 35° infatti arriva immediatamente la rete del pareggio con Maggio che insacca con prepotenza in rete di testa su cross di Letizia. Immediata risposta ospite e gara nuovamente in parità! Chievo-Benevento 1-1.

Quando il primo tempo sembra andare in archivio con le due squadre in parità, nel secondo dei due minuti di recupero concessi dal direttore di gara, arriva la rete del vantaggio ospite!

Sullo splendido cross di Viola, Tuia salta più in alto di tutti e si arrampica in alto fino a raggiungere la sfera che con uno splendido colpo di testa insacca alle spalle di Nardi per il sorpasso della capolista! Chievo-Benevento 1-2 e gara completamente ribaltata al Bentegodi, già prima dell’intervallo.

L'incornata perfetta di Tuia vale il vantaggio per il Benevento in pieno recupero della prima frazione di gara; Chievo-Benevento 1-2.
L’incornata perfetta di Tuia vale il vantaggio per il Benevento in pieno recupero della prima frazione di gara
SECONDO TEMPO:

Dopo in primo tempo scoppiettante e giocato su ritmi altissimi con ben tre reti segnate la ripresa cala leggermente di intensità, con il Benevento che dopo aver ribaltato il risultato fa di tutto per mantenerlo.

Al 54° ci prova Insigne, che vuole chiudere la gara per i suoi, ma sulla sua conclusione Nardi è attento e mantiene il risultato invariato.

Il ritmo cala e gli allenatori provano a inserire forze fresche in campo con i cambi. Uno dei subentrati, Emanuele Giaccherini, al 72°, raccoglie la sfera dopo una mischia in area e va al tiro; conclusione che termina però a lato.

Ci prova il Chievo nel finale, con il Benevento, miglior difesa della Serie B, che difende ordinatamente.

All’82° splendido cross di Garritano, sul quale Tello riesce ad anticipare di un soffio Dickman, sventando ottimamente il pericolo.

Garritano, il più attivo dei suoi, va ancora vicino alle rete del pari all’87°, ma trova sulla sua strada l’intervento di Montipò che gli nega la gioia del gol.

Il Chievo ci crede e continua a spingere. A mettersi sulla strada del pareggio però ci si mette anche la sfortuna e al 90°, Tuia, autore della rete decisiva nel recupero del primo tempo, colpisce goffamente di testa, con la palla che va a stamparsi sul palo e lo salva da un clamoroso autogol.

Dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine dell’incontro che incorona una volta di più il Benevento come padrone assoluto di questa Serie B.

TABELLINO:

RISULTATO: Chievo-Benevento 1-2.

MARCATORI: 28° Vignato (C), 35° Maggio (B), 47° Tuia (B).

AMMONIZIONI: Improta (B), Schiattarella (B), Rigione (C), Maggio (B), Meggiorini (C), Dickmann (C), Armenteros (B).

ARTICOLI CORRELATI:

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20