Chievo – Lecce è una delle partite della nona giornata del campionato di Serie B. La gara prevista per questa sera alle ore 21.00 allo stadio Bentegodi, è molto importante per entrambe le squadre. Sia i padroni di casa che gli ospiti puntano infatti alla vittoria per cercare di scalare sempre di più la classifica. I due allenatori si sono espressi nelle rispettive conferenze stampa alla vigilia del match.

Chievo – Lecce, quali le impressioni di Aglietti?

Alfredo Aglietti ha presentato la partita contro il Lecce durante la conferenza stampa. L’allenatore ha dichiarato che la gara non sarà affatto semplice ma che comunque il suo Chievo e i giallorossi si affronteranno ad armi pari. In questo momento la squadra veneta si trova al quinto posto con 14 punti.

Aglietti durante la conferenza stampa pre partita

Chievo – Lecce, il pre partita di mister Corini

L’allenatore del Lecce, Eugenio Corini, ha espresso la propria opinione in merito alla partita contro il Chievo Verona. I giallorossi sono decisi a vincere anche perchè stanno tentando di raggiungere la vetta della classifica, ora sono terzi con 15 punti. Corini ha detto: “Abbiamo la consapevolezza di essere cresciuti molto, ma questo è solo l’inizio di un percorso complicato come lo è la Serie B. Siamo contenti di aver fatto dei progressi, ma il torneo è lunghissimo. La partita con il Chievo Venona non sarà faccile, dobbiamo ricordarci che i gialloblu lo scorso anno disputarono le semifinali playoff e che in questo campionato, ko interno con la Salernitana a parte, hanno fatto sempre molto bene. Il Chievo è una squadra solida che sa giocare a calcio e che prende poche reti. Considerando la gara in meno, potrebbe essere una squadra in testa alla classifica. Il mio passato col Chievo? Sono ricordi molto importanti, devo solo ringraziare il club perché mi ha dato l’opportunità di ritornare a essere un centrocampista importante e di allenare in Serie A”.

In merito alla situazione della sua squadra: “Gabriel e Meccariello hanno completato la rifinitura di oggi e sono a completa disposizione. Entrambi sono convocati per la trasferta di Verona. Da qui fino al 4 gennaio, in vista dei tanti incontro in arrivo, avremo bisogno di tutti i calciatori della rosa“.

Il pensiero di Corini per Maradona

Per concludere ha rivolto un saluto a Diego Armando Maradona recentemente scomparso: “Maradona per tutti gli appassionati del calcio è stato un qualcosa di speciale, irripetibile e unico. La sua qualità e la sua genialità non avevano pari, è stato un capopopolo nel quale in tanti tra i tifosi napoletani oggi si riconoscono ancora. Ricordo un mio personalissimo aneddoto: giocavamo Juventus-Napoli, era una partita molto tirata, eravamo 0-0 e noi vincemmo l’incontro proprio negli ultimi minuti con un autogol. Era già un po’ che seguivo in campo Maradona, e appena fischiò l’arbitro mi avvicinai, e lui con lo sguardo triste mi disse che l’aveva già promessa a Casiraghi. Sarebbe stato un ricordo straordinario e sono orgoglioso di averlo affrontato in campo e avergli chiesto la maglia, anche se un compagno di squadra mi anticipò. Riposi ora in pace, perchè è stato e sarà sempre fonte di ispirazione per chi ama il calcio“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20