chris-froome

Dopo l’infortunio Chris-Froome è più carico che mai e ha stabilito un obiettivo chiaro e netto per la stagione che deve iniziare. Il corridore non si arrende e sta svolgendo un lavoro muscolare personalizzato per essere in forma. Vuole gareggiare ad ogni costo, ma non deve sforzare troppo il fisico. L’adrenalina sale per le nuove entusiasmanti vittorie che saprà conquistare con tenacia e tecnica.

La Vuelta di Spagna: Chris Froome dovrà aiutare la Ineos Grenadiers

Chris-Froome: qual è il suo obiettivo principale?

Chris-Froome crede di poter riprendersi da un infortunio per vincere un quinto Tour de France e diventare il secondo vincitore più anziano della gara. Il britannico, 35 anni, correrà la gara di quest’anno per la sua nuova squadra Israel Start Up Nation, dopo aver lasciato Ineos Grenadiers alla fine della scorsa stagione. Ha trascorso la scorsa stagione a lottare per la forma dopo un grave infortunio nel 2019. Froome ha rilasciato delle dichiarazioni dove dice: “Vincere alla mia età e difficile tornando da un infortunio ma mi sta guidando verso la metà. Il modo in cui si è evoluta la nutrizione, il modo in cui si è evoluto lo sport è certamente possibile per gli atleti andare sempre più avanti e mi piacerebbe dimostrarlo”. L’ultima vittoria di Chris Froome risale al 2018 al Giro D’Italia. Froome potrebbe diventare il secondo corridore più anziano a vincere il Tour dopo che il belga Firmin Lambot lo vinse nel 1922.

Chris-Froome: quali sono state le difficoltà negli ultimi Tour?

Chris non ha gareggiato al Tour dal 2018 dopo aver subito fratture multiple in un enorme incidente al Criterium du Dauphine nel 2019. Ha trascorso gran parte di una stagione ritardata nel 2020 aiutando gli altri piloti Ineos e cercando di riprendere la forma per riaffermarsi nel gruppo. Ineos ha trascurato Froome per il Tour eleggendo invece il vincitore del 2019 Egan Bernal, che si è ritirato dalla 17 tappa per problemi alla schiena dopo aver perso più di sette minuti contro i leader. La gara è stata vinta dal 22enne Tadej Pogacar dopo un’ultima cronometro competitiva in cui ha revisionato Primoz Roglic in uno dei traguardi più drammatici della storia della corsa.

Chris Froome: che cosa ha dichiarato il corridore?

“Non vedo l’ora di gareggiare con Tadej e con i miei vecchi compagni di squadra”, ha detto Froome, che attualmente si trova in California per un ulteriore allenamento di forza alla gamba per l’infortunio di 18 mesi fa. “Penso che il percorso di quest’anno sia fantastico – ha un buon equilibrio tra i grandi traguardi in cima alle montagne e le due prove a tempo. Per me, sulla carta, sembra una grande gara. Guardando le ultime quattro o cinque edizioni, questa è una delle più equilibrate ultimamente l’abbiamo vista sempre più verso le montagne, ma per me questa è sempre stata una gara che vuoi vedere i ragazzi prendere tempo in tempo le prove e gli scalatori recuperano quel tempo. “E speri di vedere qualcuno più capace in entrambe le discipline di essere il vincitore assoluto”.

Pagina Twitter Chris Froome: https://twitter.com/chrisfroome

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20