Spike Team è un’idea nata dall’ex campione di pallavolo Andrea Lucchetta, che ha voluto mandare un importante messaggio, a tutti i giovani che praticano sport.

Lucchetta versione cartoon

Nel 2007, l’idea di Andrea Lucchetta comincia a prendere forma e, nel 2010, inizia a essere messa in onda. Spike Team racconta le vicende di una squadra di giovani ragazze con una passione in comune; la pallavolo. In una città dove lo sport non si pratica da anni, le ragazze dello Spike Team cercano di far riemergere lo spirito sportivo. Nelle loro avventure, le ragazze sono guidate dall’allenatore Lucky, ex campione di pallavolo, che sogna di riportare i valori dello sport nella città e trasmetterli a tutti.

Andrea Lucchetta nella versione cartoon dell'allenatore Lucky e le ragazze dello Spike Team.
Andrea Lucchetta nella versione cartoon dell’allenatore Lucky e le ragazze dello Spike Team.

A dare la voce all’energico allenatore Lucky, è proprio Andrea Lucchetta, che scende in campo in prima linea per diffondere il suo messaggio. Come ha lui stesso affermato, al Cartoons on The Bay del 2018, con Spike Team si vuole diffondere un’idea di sport, caratterizzata da sacrifici negli allenamenti e spirito di squadra. I personaggi della serie si confrontano con molti temi importanti, come l’ansia da prestazione sportiva, la disabilità, attacchi di panico e, lavorando duramente, riescono a superare i propri limiti e le proprie paure.

Camei speciali

Nella serie, fanno la loro apparizione, i versione cartoon, diversi personaggi del mondo dello sport.

La versione cartoon di Bebe Vio.
La versione cartoon di Bebe Vio.

Il cronista, che segue le partite dello Spike Team, è l’ex allenatore Dan Peterson, disegnato, nel cartone, sulle sue fattezze giovanili. A fare un cameo sono, anche, diversi atleti olimpici e paralimpici della Nazionale Italiana, come Yuri Chechi, Giusy Versace e Bebe Vio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20