Il brutto periodo dei Black Cats, le vicende societarie e il loro rapporto con la città raccontati dalla serie documentario, prodotta da Netflix Sunderland ‘til I die.

La doppia retrocessione

Alla termine della stagione 2016/2017, il Sunderland retrocede dalla Premier League, con tre giornate di anticipo, dopo dieci anni di permanenza nella massima serie inglese. Già il campionato 2015/2016 non è stato dei migliori, ma i Black Cats sono riusciti a salvarsi, grazie alla conquista del 17o posto. L’obiettivo salvezza non è riuscito, per il secondo anno consecutivo. La fine della permanenza, dei biancorossi, in Premier segna l’inizio del periodo nero della squadra.

Il Sunderland non sta attraversando una buona situazione economica. L’ex presidente Ellis Short decide, quindi, di autorizzare delle riprese TV, a partire dall’estate 2017, per attirare investitori. Società e tifosi sono convinti, che per la squadra non sarà difficile affrontare la Championship e tornare in prima divisione. In campo, però, il Sunderland non gioca come tutti sperano e le riprese, che secondo tutti avrebbero documentato la rinascita della squadra, si trasformano in un racconto drammatico.

Il trailer della prima stagione di “Sunderland ‘til I die”.

Sunderland ‘till I die ripercorre il disastroso campionato 2017/2018 dei Black Cats. Gli otto episodi, in cui è divisa la prima stagione, ripercorrono tutte le partite di Championship dei biancorossi. Agli spezzoni di partita, si alternano le reazioni dei tifosi e di una città che vive in simbiosi con il proprio club calcistico. I biancorossi sono l’unica squadra di Sunderland, fattore che determina ancora di più l’unione tra il club e i suoi sostenitori.

Quella che doveva essere la stagione della rinascita, è in realtà il proseguimento del declino, iniziato con la retrocessione dell’anno precedente. I Black Cats sembrano partire bene, poi i risultati non arrivano più e la squadra scivola nelle ultime posizioni, dove rimane fino alla fine del campionato. Il Sunderland retrocede in League One, al termine di una stagione deludente, con i tifosi disperati per l’andamento della squadra.

Un po’ di luce

Parte il campionato 2018/2019 e il Sunderland riparte dalla League One. Ci sono cambiamenti ai vertici della società, con l’acquisto della squadra da parte di Stewart Donald. Questo cambiamento è un chiaro messaggio per i giocatori; tutta la squadra deve cambiare. Il Sunderland deve ritrovare la mentalità vincente e cominciare, finalmente, la risalita verso la Premier League. L’unica cosa che non muta è la spinta dei tifosi, sempre presenti allo stadio a sostenere i loro colori, e l’amore di una città, che, nel bene e nel male, continuerà a tifare Sunderland.

La seconda stagione di Sunderland ‘til I die ripercorre il campionato 2018/2019 di League One, dei Black Cats.

Il trailer della seconda stagione di “Sunderland ‘til I die”.
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20