Cittadella - Ascoli
Cittadella - Ascoli

Cittadella – Ascoli è stata una delle gare della trentacinquesima giornata del campionato di Serie B. La gara è terminata 1-2 in favore degli ospiti che con questa vittoria portano a casa il quarto risultato positivo consecutivo. I granata con questa sconfitta hanno fermato la loro corsa alla zona alta della classifica: anche se sono sesti con 52 punti, quindi nella zona playoff, avrebbero dovuto vincere per staccare la Salernitana che è a meno uno. I bianconeri grazie a questi tre punti si sistemano al dodicesimo posto a quota 45 e si allontano sempre più dalla zona retrocessione.

Com’è andata la partita

Primo tempo

Cittadella – Ascoli è terminata 1-2

Comincia puntuale Cittadella – Ascoli allo stadio Tombolato, deserto per evitare contagi da Coronavirus. Partono subito bene gli ospiti che all’ottavo minuto si avvicinano al gol con Morosini che colpisce il palo di Maniero. Al 13esimo minuto Scamacca su assist di Freriga, riesce ad entrare in area ma non a concludere. Ascoli che per il momento sta dominando la partita, Cittadella che fatica ad attaccare e difendere la propria metà campo.

Al 21esimo minuto i padroni di casa reagiscono all’attacco degli ospiti e creano un’azione pericolosa avvicinandosi alla porta di Leali. Pochi minuti più tardi ancora granata con Vita che tenta la conclusione con un colpo di testa senza riuscire a superare il portiere dell’Ascoli. La gara prosegue con i bianconeri che non mollano la formazione casalinga: mantengono alti pressing e possesso palla. Al 36esimo l’Ascoli passa in vantaggio grazie alla rete di Ranieri; la gioia però dura poco perchè l’arbitro annulla il gol per posizione irregolare. Solo cinque minuti più tardi Ninkovic sfiora la rete dello 0-1 con un tiro che però termina sul fondo. Il direttore di gara, arrivati al 45esimo di gioco, non assegna minuti di recupero e manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

Secondo tempo

In avvio di ripresa Cittadella – Ascoli è ancora ferma sullo 0-0, durante il primo tempo gli ospiti hanno creato molte più azioni “pericolose” rispetto ai padroni di casa. Subito al 47esimo minuto l’attaccante bianconero Morosini cerca la porta, tira, ma impreciso spedisce la palla sul fondo. Il risultato si sblocca al 55esimo minuto quando Adorni del Cittadella commette un errore e segna autogol, regalando il vantaggio agli avversari.

I granata sono decisi a rimediare e ad accorciare le distanze con l’Ascoli e ci riescono: al 62esimo D’Urso supera Leali e si conferma secondo marcatore di serata. Cittadella 1, Ascoli 1. La partita prosegue ed entrambe le squadre dimostrano di avere fame di vittoria: i padroni di casa difendono la propria metà campo e cercano di invadere quella avversaria, gli ospiti continuano a pressare e a mantenere alto il possesso palla. Al 70esimo minuto l’Ascoli passa nuovamente in vantaggio grazie alla rete di Pinto che su assist di Cavion beffa Leali.

Dieci minuti più tardi il giocatore bianconero Trotta segna il gol dell’1-3 che però viene annullato per fuorigioco. Ci si avvia verso la fine della gara e durante gli ultimi minuti di gioco si respira un po’ di tensione in campo. Al 90esimo, l’arbitro assegna sei minuti di recupero durante i quali il risultato rimane invariato. La gara termina 1-2 per l’Ascoli che vince nuovamente.

Il tabellino di Cittadella – Ascoli

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero ; Frare  (76′ Camigliano ), Perticone , Adorni , Benedetti ; Vita  (76′ Proia), Iori , Branca  (84′ Pavan); D’Urso (76′ Panico ); Luppi  (71′ Rosafio ), Diaw. A disp.: Paleari, Rizzo, Mora, Bussaglia, Gargiulo, De Marchi, Stanco. All.: R. Venturato.

ASCOLI (3-4-2-1): Leali ; Ferigra, Brosco, Ranieri; Andreoni  (82′ Pucino), Cavion, Brlek (74′ Petrucci ), Sernicola ; Morosini  (54′ Costa Pinto , 82′ Padoin), Ninkovic  (74′ Trotta ); Scamacca. A disp.: Marchegiani, Novi, Gravillon, Valentini, De Alcantara, Troiano, Matos. All.: D. Dionigi.

MARCATORI: Adorni (55′ – AU), D’Urso (62′), Pinto (70′).

AMMONITI: Perticone, Benedetti, Branca, Morosini, Sernicola, Brlek, Ranieri.

ARBITRO: G. Aureliano (Bologna).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20