Al Cittadella basta una rete di testa di Proia per portare a casa i tre punti contro gli ospiti del Livorno: Venturato, nonostante l’uomo in meno, torna alla vittoria dopo due partite, in modo da raggiungere i 16 punti in classifica. Si complica invece la situazione di Breda, il Livorno rimane fermo al penultimo posto, con un solo punto di vantaggio sul Trapani. L’entusiasmo della vittoria nel derby toscano contro il Pisa non è bastato per centrare il secondo successo consecutivo. I più pericolosi del Livorno sono stati Gonnelli e Braken.

Primo tempo

Il Cittadella inizia con il piede giusto il proprio match contro il Livorno. La formazione di Venturato cerca sin dagli inizi di impadronirsi del gioco costringendo i livornesi ad arretrarsi. Pavan prova dopo tre minuti scarsi ad impaurire Zima: il colpo di testa finisce a lato. Breda chiede più attenzione ai suoi, in modo da contenere le spinte dei veneti sulle fasce.

Al 9’ Braken crea la prima effettiva occasione del Livorno, ma il Cittadella comanda il gioco, andando vicinissimo al goal con Luppi che si fa recuperare la sfera da Zima. I padroni di casa riprovano ancora a bucare la difesa del Livorno con Celar, rapidissimo nello stoppare di petto la palla e di tentare un goal da cineteca. Più Cittadella che Livorno in questi primi 45′ minuti, agli 11 di Venturato è mancata solo la rete.

Secondo tempo

Il secondo tempo del Tombolato si apre con una grandissima occasione di D’Urso servito da Luppi, Zima para la conclusione. Il Cittadella è tutto in avanti, spera di riuscire a trasformare l’entusiasmo dei propri tifosi in un goal. Ma è il Livorno con Braken a sfiorare al 62′ la rete: in questo caso bravo Paleari a rimanere concentrato. Subito dopo i toscani vanno vicinissimi al vantaggio con un colpo di testa di Gonnelli che sbatte sul palo.

La partita cambia a favore dei padroni di casa appena Proia al 79′ insacca di testa l’assist da calcio da fermo di Benedetti. L’autore della marcatora, per l’eccessiva felicità del vantaggio, si toglie la maglia prima di essere espulso dal direttore di gara per doppia ammonizione. Pochi minuti prima della rete Proia era già stato ammonito per un fallo su Viviani.

Dopo la rete il Cittadella difende con tutte le forza il vantaggio guadagnato, l’uomo in meno pesa moltissimo sulla tenuta della squadra, ormai stanchissima negli ultimi dieci minuti dell’incontro. Ma i padroni di casa riescono a stringere i denti in modo da conquistare questi tre importantissimi punti.

Tabellino Cittadella-Livorno

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Mora, Adorni, Camigliano, Benedetti; Vita, Pavan (Proia, 71′), Branca; D’Urso (Panico, 69′); Luppi, Celar (Rosafio, 76′). All: Venturato

Livorno (3-5-2): Zima; Di Gennaro, Gonnelli, Boben; Morganella (Raicevic, 81′), Del Prato, Agazzi (Viviani, 72′), Rocca, Porcino; Marsura (Marras, 65′), Braken. All: Breda

Reti: Proia (79′)

Ammoniti: Agazzi (L), Del Prato (L), Proia (espulso per doppia ammonizione), Gonnelli (L), Adorni (C), Benedetti (C)

Arbitro: Daniele Minelli

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.