City vince la Premier! Nulla da fare per i Reds

Nessun ribaltone negli ultimi 90 minuti. Gli uomini di Guardiola chiudono a 98 punti, uno in più del Liverpool

Dopo la prematura uscita nei quarti di Champions, i tifosi del Manchester City temevano un’altra giornata horror. Invece no, nonostante qualche timore, la squadra allenata da Pep Guardiola bissa il successo dello scorso anno, diventando campione in Premier League per la sesta volta nella propria storia.

Decisiva la vittoria per 4-1 in casa del Brighton, già salvo ma sempre pericoloso. Tutto ciò ha reso vano il successo per 2-0 del Liverpool contro i Wolves ad Anfield Road.

Tuttavia il match odierno non è stato facile per i Citizens: il Brighton ha fatto scudo nella propria metà campo per larghi tratti della partita. Addirittura sono stati i Seagulls a passare in vantaggio: colpo di testa vincente di Glenn Murray che batte in uscita Ederson.

La paura per i tifosi ospiti dura però appena un giro d’orologio: Aguero firma l’1-1 su assist di tacco di David Silva, firmando il ventunesimo gol in campionato. La banda Guardiola acquista fiducia, e al 38′ trova il meritato vantaggio grazie ad in’inzuccata di Laporte su corner. Un gol fondamentale visto che anche il Liverpool stava vincendo.

Nella ripresa la tenacia dei padroni di casa viene meno, e il City sapientemente gestisce con il solito incessante possesso palla. La parola fine su questa Premier la mette Mahrez con un terrificante bolide da fuori area, che si incassa alle spalle di un incolpevole Ryan.

Chiude poi i conti sul 4-1 una deliziosa punizione di Gundogan. Titolo di coda al match e al campionato, con il City che al fischio finale può scatenare la sua gioia per un titolo molto sofferto.

Infatti grandi applausi vanno fatti al Liverpool secondo, che nonostante ben 97 punti in classifica, deve accontentarsi del titolo di vice-campione. Inutile il successo della squadra di Klopp per 2-0 contro i Wolves firmato Manè.

I Reds hanno assaporato il titolo solo per una manciata di minuti nel primo tempo. Tuttavia l’occasione per dimenticare questa cocente delusione, il Liverpool ce l’ha a portata di mano: appuntamento il 1 Giugno al Wanda Metropolitano di Madrid per la finale di Champions contro il Tottenham.

Proprio gli Spurs, grazie al 2-2 in casa contro l’Everton, si assicurano il quarto posto utile alla qualificazione in coppa campioni. Invece al momento, è fuori l’Arsenal – 1-2 al Burnley – che potrà conquistarsi il pass per la Champions vincendo l’Europa League contro il Chelsea in finale.

Please follow and like us:

Michele di Vincenzo

Nato a Canosa di Puglia il 14 febbraio 1996. Aspirante giornalista e radiocronista sportivo. Lavoro per testate giornalistiche online e faccio lo speaker in una web radio. Su PeriodicoDaily mi occupo essenzialmente di sport - calcio e tennis in primis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.