Napoli-Cagliari, clamoros al San Paolo

Incredibile al San Paolo: il Cagliari batte il Napoli per 1 a 0 dopo una partita sofferta. La rete è stata messa a segno da Lucas Castro, entrato nella ripresa. Inutili sono stati i tentativi di Ancelotti di infarcire l’attacco in una partita praticamente dominata dalla compagine napoletana. Nel finale espulso Koulibaly per proteste.

Primo tempo

La gara inizia con un ritmo abbastanza flaccido, in cui il Cagliari cerca di ragionare contro un Napoli nettamente superiore sulla carta. Al 13’ Lozano prova a perforare Olsen, ma l’ex romanista mette una pezza decisiva. Mertens è il solito trascinatore, al 18’ innesca di nuovo un azione per il Napoli: questa volta tocca a Mario Rui, che prova un diagonale che non fa male.

Al 23’ di nuovo un’occasione di Rui ma è in fuorigioco. Ancora in offside è Insigne quando mette dentro la sfera, assist di Lozano dopo una bella azione sviluppata da Allan (26’). Lozano è uno dei bersagli dei cagliaritani, anche se il messicano non riesce a trovare lo spazio necessario al fine di far male. I sardi al 36′ provano una conclusione con Nandez che non inquadra la porta difesa da Meret.

Gli azzurri stazionano nella trequarti cagliaritana con insistenza ma non viene creata l’occasione pericolosa. Quest’ultima arriva con Insigne solo al 41’: il capitano azzurro si trova a tu per tu con Olsen, il portiere però riesce a salvare la propria squadra.

Il primo tempo ha visto due squadre combattive che però non hanno inciso dal punto di visra offensivo. Si va a riposo sullo 0-0.

Secondo tempo

Il secondo tempo ha un minimo comun denominatore, ossia un Napoli costantemente in proiezione offensiva. Il Cagliari di Maran ci prova ma il centrocampo azzurro fa da scudo.

Un primo colpo di testa di Ionita al 50′ inaugura questo secondo tempo. Al centrocampista sardo rispondono sempre di testa Manolas (53′) e Koulibaly (58′), entrambi da situazione da calcio d’angolo; nel mentre Olsen riesce a sventare un tiro velenoso confezionato da Zielinski.

Napoli Cagliari
Un’azione di Napoli-Cagliari

Al 64′ entra Llorente, Ancelotti ha bisogno di una torre in grado di far paura alla difesa sarda; al 84′ di nuovo Koulibaly tenta di insaccare il tanto sperato goal, ma il senegalese non dona una torsione necessario al colpo di testa.

Questa sfida cambia clamorosamente al 87′ quando un contropiede del Cagliari innesca un azione pericolosissima finalizzata dal neo entrato Lucas Castro, che buca cosi clamorosamente Meret. Gelo al San Paolo.

Inutili sono stati i tentativi finali dei partenopei, il Cagliari riesce incredibilmente a vincere.

TABELLINO

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic (Koulibaly, 45′ st), Mario Rui; Callejon, Allan, Zielinski, Insigne (Milik, 71′); Lozano (Llorente, 64′), Mertens. All.: Ancelotti

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Oliva, Rog (Castro, 70′); Ionita; Joao Pedro (Ceppitelli, 89′), Simeone (Cerri, 71′). All.: Maran

ARBITRO: Di Bello di Brindisi

AMMONITI: Rog (C), Allan (N), Koulibaly (doppia ammonizione)

RETI: Castro (87′)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.