Club Brugge – Lazio, valida per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League, si è conclusa 1-1. Fin dall’inizio della gara i belgi hanno esercitato sui biancocelesti un pressing molto alto e hanno lasciato loro poco spazio per invadere la propria metà campo. La squadra di Inzaghi è scesa in campo molto penalizzata dato che la metà dei titolari è rimasta a Roma per l’emergenza Coronavirus. Il primo gol di Correa ha fornito subito una spinta positiva alla Lazio che però è stata troppo ingenua nel commettere fallo su Rits che ha permesso alla formazione di Clement di pareggiare. Club Brugge e Lazio guadagnano solamente un punto a testa.

Club Brugge – Lazio, si poteva fare di più?

PRIMO TEMPO: Comincia puntuale allo stadio Jan Breydel di Bruges, Club Brugge – Lazio, i padroni di casa con la divisa neroblu, gli ospiti indossano la maglia verde. Nei primi minuti di gioco la squadra di Roma è più offensiva dei belgi e riesce a passare in vantaggio dopo solo 13 minuti. Il primo marcatore è Correa che su assist di Marusic tira di sinistro e infila la palla nell’angolino della porta di Mignolet. Dopo pochi minuti Caicedo tenta la conclusione di testa ma la palla termina a lato. Al 23esimo il Brugge si avvicina al gol con De Ketelaere che però davanti alla porta non prende le giuste misure.

Dopo dieci minuti la Lazio spreca la possibilità del raddoppio: Marusic crossa per Akpa-Akpro e Caicedo che però non si coordinano e non sfruttano l’assist. Pochi minuti più tardi Patric commette fallo in area sul centrocampista Rits, l’arbitro Taylor dopo aver consultato la VAR assegna il rigore. Il penalty viene trasformato da Vanaken che segna la rete dell’1-1. Al 45esimo i minuti di recupero assegnati sono tre nei quali però il risultato non cambia.

SECONDO TEMPO: Riprende un quarto d’ora più tardi Club Brugge – Lazio. La squadra di casa dimostra di essere molto più offensiva rispetto al primo tempo e i capitolini cominciano a soffrire. La squadra di Inzaghi sembra non trovare spazi per invadere la metà campo avversaria e i belgi continuano ad esercitare un pressing molto alto. Al 63esimo Reina salva la porta su un tiro di Rits e tre minuti più tardi la Lazio rischia di nuovo: Sobol a porta vuota sbaglia il tiro. Al 77esimo minuto Milinkovic-Savic si avvicina al gol del vantaggio stoppando un lancio in arrivo dalla difesa e tirando addosso a Mignolet in uscita.

La partita prosegue e il Club Brugge continua ad essere molto offensivo nei confronti degli ospiti che difendono la propria metà campo cercando di coprire tutti gli spazi aperti. Negli ultimi minuti di gioco Perreira su assist di Correa è in una posizione ottima per segnare il secondo gol ma l’ex Manchester United si mangia quest’occasione così preziosa. Taylor assegna quattro minuti extra, trascorsi, manda tutti negli spogliatoi. Club Brugge 1, Lazio 1.

Il tabellino

CLUB BRUGGE (3-5-2): Mignolet; Mata, Koussonou, Delj; Diatta, Vormer, Rits, Vanaken, Sobol; Bonaventure (88′ Krmencik), De Ketelaere (84′ Lang). A disp.: Horvath, Balanta, Krmencik, Lang, Schrijvers, Ricca, Okereke, Badji, Mechele. All.: P. Clement.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (46′ Pereira), Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Akpa-Akpro, Fares (56′ Muriqi); Correa, Caicedo (68′ Czyz). A disp.: Furlanetto, Alia, Pereira, Bertini, Czyz, Franco, Pica, Muriqi. All.: S. Inzaghi.

MARCATORI: Correa (13′), Vanaken (42′-R).

AMMONITI: Diatta, Dennis, Rits, Fares, Akpa-Akpro, Hoedt, Patric, Czyz.

ARBITRO: A. Taylor.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20