Anche se cominceranno a scendere in pista a partire da domani, con le prime due sessioni di prove libere, i piloti hanno definitivamente abbandonato la pausa estiva e si sono catapultati in uno dei più attesi circuiti del campionato, quello del Belgio. A SPA, tempio della velocità e dell’emozione, sono stati intervistati i quattro piloti più chiacchierati del momento: Fernando Alonso, Pierre Gasly, Daniel Ricciardo e Charlos Sainz. Quattro piloti di nazionalità e storie diverse che si trovano a incrociare il loro destino intorno al tavolo della sala conferenze di Spa-Francorchamps ma soprattutto in pista. L’australiano di casa Red Bull ha infatti deciso di non continuare a correre con la casa del Toro e ha prederito l’inaspettata Renault, cedendo il suo posto al giovanissimo Pierre Gasly e andando a prendere il sedile di Charlos Sainz. Lo spagnolo a sua volta è stato ingaggiato dalla McLaren per sostituire il suo compatriota e mentore di sempre, Fernando Alonso. Un cerchio quindi che si chiude dopo la decisione dell’asturiano di non proseguire la sua carriera nel panorama della Formula 1, a sua dire ormai troppo prevedibile e scontata.

“Mi sento ancora forte – ha detto il pilota McLaren, tra pochi mesi ex-Formula 1 – e credo sia il momento giusto per cambiare, prima di non essere più competitivo”. Quello di Alonso sembra essere un vero e proprio addio definitivo a questo mondo ma lo spagnolo sceglie comunque di chiudere del tutto la porta: “Nella vita le cose cambiano in fretta, non si sa mai”. Un po’ di delusione rimane, e si percepisce nelle parole di Alonso che da sempre non ha nascosto le sue frustrazioni: “Questa non è sicuramente la Formula 1 che sognavo da bambino, e nemmeno quella di quando sono entrato, e per questo ho scelto di abbandonare”.

Non poteva però lasciare il suo posto a un pilota migliore del suo giovane erede spagnolo, Charlos Sainz, pronto a una nuova sfida: “La McLaren è un mio sogno da quando ero bambino, ovviamente dovevo aspettare di capire cosa sarebbe successo in Red Bull ma sono felice di questa nuova opprtunità”.

E come le cose corrano veloci non solo in pista è testimone anche il giovane Pierre Gasly, che dal prossimo marzo sostituità Daniel Ricciardo a bordo della Red Bull, e che ha parlato del suo futuro con un entusiasmo incontenibile: “La telefonata di Daniel ha sorpreso tutti, sono rimasto in attesa e alla fine è arrivata la telefonata”. Il piccolo di casa Toro Rosso non sembra preoccupato dal carico mediatico del suo prossimo compagno di squadra, Max Verstappen, su cui la Red Bull non ha nascosto di aver investito tutto: “Ci conosciamo bene e abbiamo un bel rapporto avendo corso insieme nelle categorie minori, insieme abbiamo un grande potenziale”.

Arrivate puntuali e sorridenti sono state anche le dichiarazioni di Daniel Ricciardo, sicuramente le più attese del pomeriggio. Sembra essere stato proprio l’australiano, con la sua scelta di andare in Renault, ad aver iniziato questo inaspettato mercato piloti. “Quella di cambiare aria è stata una mia decisione, non dei fornitori o degli sponsor, mi sono preso il mio tempo e adesso mi sento a mio agio, pronto per dimostrare quello che valgo”. Il ragazzo famoso per il suo contagioso sorriso ha voluto però sottolineare con molta serietà che la fine del suo rapporto con Red Bull non è dovuta a problemi all’interno del Team o con i vertici dell’azienda. Molti si sono ovviamente interrogati sul perchè uno dei top six del mondiale abbia scelto un team al momento poco competitivo come la Renault: “Ovviamente non potremo competere con Mercedes e Ferrari la prossima stagione ma ho visto un progetto competitivo a medio termine con Renault, che sta spendendo molto per tornare grande”. 

Ora non resta che vedere come i piloti affronteranno questo finale di stagione per dimostrare il loro valore e, nel caso dello spagnolo due volte campione del mondo, per regalare le ultime emozioni di una carriera straordinaria. Tanta attesa anche per capire come si risolverà la questione della Force India, la cui partecipazione al Gran Premio del Beglio sembra essere in discussione a causa della banca rotta salvata solo in parte dal padre di Lance Stroll, pilota Williams.

Di seguito tutti gli orari per seguire gli eventi del Gran Premio di Spa-Francorchamps con Formula 1, Formula 2 e GP3.

Venerdì 24 agosto 2018

ORE 9.30– prove libere GP3 – diretta Sky Sport

ORE 11.00 – prima sessione prove libere Formula 1 (FP1) – diretta Sky Sport

ORE 12.55 – prove libere Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 15.00 – seconda sessione di prove libere Formula 1 (FP2) – diretta Sky Sport

ORE 16.55 – qualifiche Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 17.50 – qualifiche GP3 – diretta Sky Sport

Sabato 25 agosto 2018

ORE 9.35 – gara 1 GP3 – diretta Sky Sport

ORE 12 – terza sessione di prove libere Formula 1 (FP3) – diretta Sky Sport

ORE 15 – qualifiche Formula 1 – diretta Sky Sport

ORE 16.45 – gara 1 Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 20.00 – qualifiche di Formula 1 – differita TV8

Domenica 26 agosto 2018

ORE 9.35– gara 2 GP3 – diretta Sky Sport

ORE 10.50 – gara 2 Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 15:10 – Gran Premio Formula 1 – diretta Sky Sport

ORE 21 – Gran Premio Formula 1 – differita TV8

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.