Conferenza piloti Gp Imola

Nella giornata di ieri, si è svolta la consueta conferenza piloti per il Gp d’Imola.

I piloti delle scuderie hanno parlato del circuito; per quasi tutti i piloti della griglia (escluso Raikkonen) si tratta della prima volta sul circuito di Imola.

Un gran premio storico che fa ritorno in Formula Uno dopo 14 anni di assenza.

Conferenza piloti Gp Imola: quale futuro per Hamilton?

Il mondiale piloti è quasi deciso ma il futuro di Lewis Hamilton ancora no. Il pilota inglese non ha ancora rinnovato il suo contratto con la Mercedes.

Queste le parole del pilota britannico in merito ad un suo eventuale ritiro: “Penso  che ad un certo punto sia il corpo a dirtelo, ma io sono molto lontano da quel punto. Guarda Michael; era molto in forma. E’ uno stato mentale: se sei ancora affamato o meno. Mi conosco bene e penso che saprò quando tutto ciò non fa più per me. Continuo perché è quel che voglio e mi piace. Sento che miglioro e mi applico in modo più efficiente anno dopo anno. Sto imparando di più su me stesso e credo che sia un bellissimo percorso“.

Bottas voglioso di rivincita

Uscito sconfitto dopo il gran premio del Portogallo, Bottas vuole rispondere con una super prestazione ad Imola. Sarebbe un ottimo segnale in risposta alle critiche.

Queste le parole del pilota finlandese: “Cercherò di fare il mio lavoro qui. Onestamente, non penso che Lewis durante quel weekend si stesse nascondendo. Stava cercando di migliorarsi. So che lui sarà sempre lì in qualifica; è un dato di fatto perché anche lui lavora molto ed è un pilota di talento. Per quanto mi riguarda, io cerco di massimizzare ciò che imparo“.

Leclerc fiducioso nel team

Il pilota del futuro, Charles Leclerc sembra molto fiducioso in vista del weekend di gara.

Queste le parole del monegasco in vista della stagione in corso e del futuro in Ferrari: “E’ una stagione particolare, ma se guardo indietro sono soddisfatto. Sono felice. Ogni volta che finisco una gara, cerco di analizzare ciò che ho fatto per migliorare e questo continuerà. Adesso tutte le gare sono una vicina all’altra ed è facile perdere posizioni in classifica. Bisogna rimanere concentrati, di non pensare al campionato della Mercedes, pensare gara dopo gara”.

Conclude così: “Forse posso sbagliarmi, ma non credo che ci saranno cambiamenti significativi. Abbiamo portato alcuni aggiornamenti lo scorso GP che ci hanno aiutato a conquistare una posizione migliore; hanno funzionato bene. Ci siamo presi il tempo necessario per capire cosa non andasse e adesso stiamo cercando di farlo fruttare per il futuro“.

Le parole di Verstappen

Terzo nella classifica piloti, Max Verstappen ha parlato così ai microfoni:”Penso che ognuno di noi si prepari bene anche sul simulatore. La cosa difficile potrebbe essere quella di trovare il passo giusto, ma si spende più tempo sul simulatore adesso, quindi non credo che si tratti di un vantaggio. I team più forti saranno ancora lì; vediamo. Sono fiducioso: abbiamo un buon bilanciamento sulla vettura

Sull’episodio che ha causato polemica nei confronti di Stroll: “Prima di tutto, non volevo offendere nessuno. Succede nell’eccitazione del momento. Questo è quello che facciamo noi piloti: ci arrabbiamo l’un con l’altro, ma poi, dopo cinque minuti, ci guardiamo negli occhi e dimentichiamo “.

Leggi anche: Raikkonen e Giovinazzi rinnovano con Alfa Romeo

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20